Goffredo Trovarelli se n’è andato, discretamente

Ieri ho ricevuto questo messaggio: “Eugenio Cecioni on 3 settembre 2012 at 20:47 said: oggi 3 settembre 2012 Goffredo Trovarelli è scomparso”.
Il pittore Goffredo Trovarelli è stato il nostro Maestro, un Maestro di generazioni nell’Accademia di Belle Arti di Firenze.
L’amico e collega pittore Gianfranco Tognarelli mi scrive:
“Carissimo Sergio, Ho avuto la brutta notizia ieri sera da Erminio, che mi ha telefonato. Ero stato a trovarlo a luglio….ed era sempre lucido, anche se non come due anni prima, talvolta ripeteva le cose, ma con ancora la capacità di ricordare un incredibile quantità di cose, e molti allievi….Tra le cose che ci aveva detto, una che ci ha ribadito più volte, che lui stava bene, non aveva dolore e non sentiva nulla! E pare che anche ieri stesse bene, poi quando ha avuto un disturbo ed hanno chiamato l’ambulanza… hanno fatto i controlli ed hanno detto che conveniva portarlo al pronto soccorso per un controllo, ma senza fretta, e lui era sceso da solo dall’ambulanza. Poi portato al pronto soccorso, lì in attesa, quando sono andati a vedere l’hanno trovato morto! Questo mi ha raccontato Erminio. Incredibile anche nella morte è stato discreto, come nella vita! e nella pittura. L’emozione e la malinconia dei ricordi… si stemperano pensando al corso naturale delle cose…..arrivare così a 100 anni. A presto in questa melanconia velata tranquillità….. Gianfranco”

Goffredo Trovarelli, AUTORITRATTO, 1980, olio su tela

Lo scorso 7 di Gennaio 2012 è stato il compleanno n.99 del Maestro GOFFREDO TROVARELLI , ed è stato circondato dall’amore e dalla stima di molti suoi ex allievi dell’Accademia di Belle Arti di Firenze. Di lui ho avuto notizie, in questi anni, soprattutto dai colleghi del “sodalizio”  che erano stati a trovarlo, e da altri ex allievi con cui sono entrato in comunicazione attraverso il web.
Avrei voluto vederlo ancora una volta a Firenze, dopo quasi quarant’anni, ma non è stato possibile…

Goffredo Trovarelli, LA PIETRA, 1980, olio su tela

Con lui se ne va forse uno degli ultimi Maestri della Pittura Italiana, di quelli che ancora possedevano quella “straordinaria summa di conoscenze che nel corso dei secoli l’ars pingendi aveva pazientemente accumulato”…..e che, come conclude Jean Clair “ si é ridotta, in meno di trent’anni, a non essere nient’altro che una misera abilitá di mestieranti”….

Oltre che un grande Maestro è stato anche un grande pittore…che si è volutamente appartato dal grande arrembaggio, dalla corruzione, dal rumore, dalla confusione e arroganza dell’arte contemporanea. Era un uomo estremamente discreto, schivo, attento, riservato e saggio.

E’ stato sempre un pittore autenticamente italiano, innamorato della grande storia dell’Arte Italiana…e, meglio ancora, i suoi colori e i suoi pensierio sono stati toscani e fiorentini.

Goffredo Trovarelli, PAESAGGIO FIORENTINO, 1970, olio su tela

Della sua partenza non ne hanno parlato i giornali, nè le televisioni e neanche le “reti sociali”…è partito discretamente, come ci ha raccontato Gianfranco..così come è arrivato, come ha vissuto, come ha dipinto e come ha insegnato.

Passseranno gli anni, i decenni o i millenni, ma persone così rimarranno sempre vive e sempre giovani nel cammino della umanità….loro sì sempre e autenticamente contemporanee, perchè l’Arte e la Poesia sono sempre contemporanee nella vita.

GRAZIE MAESTRO GOFFREDO TROVARELLI

Goffredo Trovarelli, LA MADRE, 1932, olio su tela

Dall’America Latina, da dove sto scrivendo, mi permetto proporre, anche a nome di tutti gli ex allievi, un brano di Astor Piazzollla in onore del MAESTRO TROVARELLI

La milonga del angel

Una delle ultime opere di Goffredo Trovarelli (Foto Patrizia)

GOFFREDO TROVARELLI: un grande Maestro dell’altra Italia http://blogosfera.varesenews.it/la-bottega-del-pittore/?p=2145

99 anni del Maestro Trovarelli  http://blogosfera.varesenews.it/la-bottega-del-pittore/?p=9157

5 thoughts on “Goffredo Trovarelli se n’è andato, discretamente

  1. Non conoscevo il maestro Trovarelli, dalle immagini allegate ho l’ impressione che sia stato un fautore dell’ arte figurativa italiana e in particolare toscana, che tanto mi e’ cara. In casa ho due quadri, olio su tela, ereditati da mio suocero, di tale G(?) Comparini toscano, uno del lungarno (forse di Pisa) ed uno di vecchi casali con covoni di grano, il cui stile mi sembra si avvicini molto a quello dei dipinti qui riportati del Maestro scomparso. Forse ha appartenuto alla stessa scuola? Per quanto riguarda la “polemica”del Guttuso al Sacromonte io credo di aver gia’fatto la mia parte e non saprei che altro aggiungere. Forse ci vorrebbe uno Sgarbi con la sua irruenza verbale per agitare un po’ le acque di questa palude stagnante aperta solo alle …. str…zate ma chiusa ad ogni innovazione seria e costruttiva. Con stima e ammirazione mi unisco al Tuo cordoglio per la scomparsa di un illuminato Maestro. Giovanni Dotti -VARESE

  2. In altro Post del Maestro Trovarelli abbiamo ricevuto il seguente commento:
    “ho avuto la fortuna di essere sua allieva,ancora oggi dopo trent’anni non passa un giorno senza che un mio pensiero non vada a lui.lo rivedo in un paesaggio,un fiore,un olivo,un tramonto o un’alba, mi ha trasmesso tanto amore per la natura,la bellezza, la semplicità e la purezza d’ animo.oggi ero al suo funerale,ieri l’ho visto alle cappelle del commiato,era sereno con quel lieve sorriso sulle labbra, come se avesse la certezza di di un aldila’,come vorrei avere anch’io un giorno quella serenita’!professore lei aveva colto ormai l’essenza della vita, era veramente al di sopra dei limiti terreni!un abbraccio fortissimo a tutti coloro che la ricordano con affetto.donella formichini”

  3. Riceviamo questa email dal Sig.Vettori:
    Apprendo solo ora la triste notizia e ne sono molto addolorato, ancor di più per non essere stato presente alle esequie del nostro caro maestro Goffredo Trovarelli per potergli dare almeno l’ultimo saluto, come avrei voluto invece fare. Purtroppo ero fuori dall’Italia e sono rientrato il 4 settembre scorso. In questo momento mi sento comunque vicino a tutti coloro che come me lo vogliono ricordare per il suo valore, sia artistico che umano, condividere e manifestare un comune sentimento di affetto per la perdita di questo grande uomo, maestro ed amico.

    Carlo Vettori

  4. ho una litografia del maestro Goffredo regalatomi da Lui in persona ma non essendo io un esperto di arte non ne conosco il valore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *