Splendiani: pittore marchigiano per il mondo!

026Ho conosciuto Giancarlo Splendiani, giovanissimo, verso la fine degli anni ‘60, iniziando gli studi nella Accademia di Belle Arti di Firenze con il Maestro Goffredo Trovarelli. Era arrivato insieme a un gruppo di marchigiani “bohémien”, che si erano installati in un mini appartamento per studenti in San Frediano.
Erano anche gli anni delle rivolte studentesche e noi, come quasi tutti, abbiamo cercato nuovi cammini per l’arte, avvicinandoci al Maestro Fernando Farulli e partecipando a esperienze singolari come le attività didattico/pittoriche all’interno delle Acciaierie di Piombino. Continua a leggere

CASTIGLIONE OLONA: inconcepibile!

aaa1CASTIGLIONE OLONA: DEGRADO INCONCEPIBILE…..EVIDENTEMENTE NON SIAMO ALL’ALTEZZA DI CIO’ CHE HANNO FATTO I NOSTRI PREDECESSORI!

A Varese in questi giorni si sono ri-incontrati , dopo 40 anni insieme nuovamente, 4 pittori italiani che iniziarono un forte sodalizio professionale e umano nella ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI FIRENZE nel 1969: il Pittore GOVERNATORI MAURIZIO di Fermo-Ascoli Piceno ( http://www.mauriziogovernatoriarte.com/ ); il Pittore MICHILINI SERGIO di Oggiona-Varese ( http://www.sergiomichilini.com/ ); il Pittore PORETTI ERMINIO di Albusciago-Varese ( www.labottegadelpittore.it – categorie/pittori oggi); il Pittore TOGNARELLI GIANFRANCO di Pontedera-Pisa ( http://www.gianfrancotognarelli.it/ ) . Il giorno 17 di Aprile 2009, dopo una attenta visita al borgo antico di Castiglione Olona, i Pittori GOVERNATORI, MICHILINI, PORETTI e TOGNARELLI hanno concordato di pubblicare le seguenti considerazioni: Continua a leggere

Dopo 40 anni tutti assieme un’altra volta.

image3221A Varese, da oggi e per tre giorni si incontreranno tutti insieme 4 pittori che iniziarono un sodalizio nella ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI FIRENZE.
Erano gli anni 1969-70, e nell’aula di Pittura del maestro Primo Conti (allora ultimo Futurista vivente), si incontrarono studiando assieme due pittori del nord e due del centro Italia: Gianfranco Tognarelli veniva da Pisa, Maurizio Governatori da Ascoli Piceno, Poretti Erminio e il sottoscritto, Sergio Michilini, da Varese..
Ma non era tanto la figura di Primo Conti che ci interessava (il Maestro appariva in aula per pochi minuti una volta alla settimana….esimio Maestro di “Chiara Fama” che ormai viveva sulle sue glorie giovanili), quanto la presenza costante, saggia e profonda del suo assistente: il Professor GOFFREDO TROVARELLI. Lui si, un vero MAESTRO e un grandissimo Pittore, finito nel dimenticatoio a causa della sua modestia e umiltà e e della cecità del Mercato dell’Arte. Continua a leggere

TOGNARELLI: la poesia del colore.

GIANFRANCO TOGNARELLI, pittore toscano, nato nel 1949 a Pontedera.tognarelli

Dopo il diploma tecnico ha frequentato la Scuola Libera del Nudo e l’Accademia di Belle Arti di Firenze con Primo Conti,Trovatelli e Manfredi, diplomandosi con una tesi su Antonio Luigi Gajoni.

Insegnante per molti anni, ora si dedica totalmente alla Pittura. Continua a leggere

PORETTI ERMINIO: mostra di acqueforti a Varese.

1-poretti-027Marzo Aprile 2009,  presso “Un pizzico d’arte”, vicolo Canonichetta 5, Varese: 19 Acqueforti sul tema della “FORNACE DELL’AGRESTI ALL’IMPRUNETA”, tirate dall’artista su torchio calcografico a mano e stampate su carta riso giapponese o su carta india incollata. Continua a leggere

Bologna: come si distrugge la pittura di Morandi

20090129123139“Giorgio Morandi 1890-1964” a cura di Maria Cristina Bandera e Renato Miracco, 22 gennaio – 13 aprile 2009
Il MAMBO (Museo d’Arte Moderna di Bologna) sta quasi concludendo il suo “gran servizio” a Giorgio Morandi…… nella sua stessa città natale: un pessimo allestimento ha praticamente reso impossibile la lettura e il godimento delle opere di questo grande Maestro del ‘900 italiano. Continua a leggere

Erminio Poretti: la buona luce.

poretti10

Pittore italiano nato nel 1946, ha lavorato fino al 1970 in un’industria chimica del varesotto, quindi, trasferitosi a Firenze ha frequentato l’Accademia di Belle Arti alla scuola di pittura del Prof. Trovatelli e a quella di incisione del Prof. Manfredi. Contemporaneamente ha frequentato i “Corsi estivi internazionali di tecnica dell’incisione” presso l’Istituto Statale di Arti Grafiche di Urbino. Nel 1976,1978,1979 è ammesso al Salon d’Automne di Parigi.

Continua a leggere