Paraty Silo Culturale

A Paraty un bellissimo sogno del musicista e compositore Luiz Perequê si è avverato: il centro polivalente di creatività, sperimentazione, formazione e solidarietà d’Arte e Cultura è adesso una realtà viva e aperta al mondo. Si chiama “Silo Cultural José Kleber”.

E anche se sta físicamente dall’altra parte del mondo, è un progetto che dovremmo aiutare a far crescere come fosse della nostra stessa famiglia: una nostra sorella d’Arte e di Cutura brasialiana, anche perchè, in qualche modo, insieme a  molti amici di Varese e provincia, questo sogno lo abbiamo conosciuto e vissuto fin dalle sue origino negli anni ’90.

Paraty è una meravigliosa cittadina coloniale che si trova sul litorale atlantico tra Rio de Janeiro e São Paulo. Fondata verso la fine del 1500 ha avuto molta importanza economica in ondate successive per la produzione di canna da zucchero, per essere il principale porto brasiliano dell’oro di Minas Gerais (“Caminho Do Ouro“) e per il transito degli schiavi, degli animali e del caffè…finchè tutto passo’ alla nuova città di Rio de Janeiro, e Paraty rimase praticamente isolata (e conservata perfettamente) fino alla fine del 1970, con la costruzione della strada costiera Rio/Santos.

 

PARATY, RIO DE JANEIRO, BRASILE, LA SEDE DEL NUOVO ISTITUTO "SILO CULTURAL JOSE KLEBER"

Da allora Paraty, città coloniale perfettamente conservata, circondata dalla foresta (“Parque Nacional da Serra da Bocaina”, “Parque Estadual da Serra do Mar”), con di fronte 65 isole e 300 spiagge, si è trasformata in una appetitosa attrazione turistica nazionale e internazionale. Paraty è davvero un miracolo di equilibrio tra natura ed esseri umani, un vero angolo di paradiso conservato perfettamente nel tempo: forse solo l’arrembaggio turistico attuale potrà minacciare questa magica armonia.

 

IL CANTAUTORE BRASILIANO LUÍS PEREQUÊ

José Kleber (1932-1989) è stato un Attore, Compositore, Musicista, Avvocato, Poeta, Barista, Insegnante, Rivoluzionario, Sindaco e inveterato Bohémien:  è uno dei personaggi che hanno formato l’essenza culturale e filosofica di Paraty e che hanno proiettato al mondo questo gioiello di cittadina incastonata e conservato integro per secoli, tra la foresta e il mare.

JOSE KLEBER nells sua amata PARATY

Negli anni ’90 ho avuto la fortuna di vivere a Paraty, in un fraterno sodalizio con il ceramista Dalcir Ramiro (Cizinho) e circondato dalla amicizia e affetto di artisti locali praticamente di tutte le discipline (poeti, musicisti, scultori, pittori, ceramisti, filosofi ecc.), dai pescatori e marinai della costa, da esuli del “primo mondo” e da intellettuali e militanti brasiliani del nuovissimo Partido dos Trabalhadores da cui sorgerà Luiz Inácio Lula da Silva, il Presidente più amato e con il maggior numero di consensi del continente americano.

 

Sergio Michilini, A CANOA DOS DOZE, OMAGGIO A JOSE KLEBER, 1998, olio su tela, cm.60x100

In questo clima di fratellanza umana e di speranza per il futuro, i cari amici LUÍS PEREQUÊ (musicista e compositore) e VANDA MOTA (ballerina e coreografa) mi proposero di partecipare al Progetto di costruzione di un centro culturale polivalente ……purtroppo ragioni logistiche e di vario tipo mi impedirono di poter seguire con loro questa bella avventura.
Pero’ oggi, anche se a centinaia di chilometri di distanza, non posso che sentirmi pieno di orgoglio e di felicità per il bellissimo lavoro di LUÍS e VANDA che,  insieme ad altri amici sono riusciti a creare a Paraty: il “Silo Cultural José Kleber”, un luogo “universale” proprio perchè radicato nella cultura locale….nato per difendere e divulgare la “Cultura Caiçara” nei suoi aspetti di riscatto, valorizzazione e rinnovazione delle tradizioni culturali di Paraty e del suo territorio.


Agli italiani che vanno, o che progettano di andare in Brasile, quindi, il consiglio di visitare la bella Paraty…nonchè di conoscere il “Silo Cultural José Kleber” e, nei limiti del possibile solidarizzare, promuovere cooperazione, gemellaggi e iniziative di interscambio culturale per collaborare alla crescita di questo fiore del futuro.

Instituto Silo Cultural
Rua Dr.Samuel Costa, Nº12
Centro Histórico
Paraty,RJ
(24)33716510
http://www.silocultural.org.br/
silo@silocultural.org.br

fone/fax: 24 3371 8365

skype: silocultural

 

Sergio Michilini, VENERE DI FRONTE A PARATY, 1999, elaborazione bozzetti al computer, cm23x14

Luis Perequê
http://www.luispereque.blogspot.com/

Vanda Mota
http://www.vandamota.blogspot.com/

Luis Perequê: Eu Brasileiro
http://www.youtube.com/watch?v=JTdwnrM2mcg&feature=player_embedded#at=170

Alessandro Tessari, fotografie di Paraty:
http://blogosfera.varesenews.it/la-bottega-del-pittore/?p=70

Sergio Michilini: E’ ora di tirare i remi in barca
http://blogosfera.varesenews.it/la-bottega-del-pittore/?p=6955#more-6955

Apresentação do Silo Cultural José Kléber
http://www.paraty.com/index.php?option=com_content&task=view&id=473&Itemid=132

UFFICI DE VARESENEWS ( www.varesenews.it ) CON DIPINTO DI PARATY

1 pensiero su “Paraty Silo Culturale

  1. senza queste persone che hanno l’asciato l’idei o che lavorano sempre per far conuscere e far sapere alla gente,quallcoso su questo argomento,ce da ringraziare,qunto e dolce e gioioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *