Korda-Kaua: my history

Alcune fortunate coicidenze mi hanno permesso di conoscere Alberto Korda, autore della famosissima fotografia del “Che” Guevara (una delle più celebri e più riprodotte della storia). E non solo l’ho conosciuto, ma nel suo studio di Miramar ne è nata anche una appassionata discussione sull’arte al di qua e al di la della cosidetta “cortina di ferro”.

Il tutto è iniziato verso settembre del 1994 quando stavo a Merida, Yucatan, Mexico per installare le mie ultime opere negli uffici centrali della impresa di costruzioni “Grupo Kaua ”: il dipinto murale “PIETRA E VITA IN YUCATAN” e le ceramiche “LAVORATORI DELLA PIETRA DELLO YUCATAN” (in questo Post i bozzetti e studi preparatori del dipinto).

Bozzetto per il trittico "PIETRE E VITA IN YUCATAN",1993, cm.45x25

Avevo già terminato il lavoro, mancavano 10 giorni per la inaugurazione, e nel frattempo lì non avevo più niente da fare. E così ho approfittato della vicinanza di Cuba per fare un salto all’Avana a trovare il mio grande amico e collega Aldo Soler.

Aldo Soler è un importante pittore cubano, membro della UNEAC (Unión de Escritores y Artistas de Cuba) e del Partito Comunista …. e uno dei principali esponenti dell’”arte erotica” cubana (uno de los principales exponentes del tema erótico en la plástica cubana contempóranea).

I suoi lavori sono di una sensualità sottile ed elegante, associando nudi femminili con frutta esotica e tropicale, o con oggetti allusivi, in atmosfere luminose e rarefatte. Una pittura di vero piacere, senza altre finalità che il godimento, l’incanto e la delizia della vista.

E in una di quelle belle serate cubane siamo stati invitati a cena dal suo amico fotografo Alberto Korda.

MINATORE CON IL PICCONE, Bozzetto per dipinto murale, 1994,cm.38x28

Ci hanno ricevuti molto cordialmente Alberto e la sua bella e giovane moglie, in quel loro modesto appartamento al secondo o terzo piano di un edificio anonimo nel quartiere Miramar dell’Avana.
La cena nel salottino/cucina è stata deliziosa, e la famosa foto del CHE (“EL Guerrillero Heroico”) appesa proprio accanto al tavolo è stata ovviamente argomento di discussione di quella prima parte della serata.

Lì ho conosciuto le vicende di questa foto e come abbastanza casualmente è stata scattata. E poi la storia di come “ha preso il volo”: Alberto ne aveva regalata una copia (con dedica) alla fotografa Inge Schonthal, moglie di Giangiacomo Feltrinelli nel 1967, e nello stesso anno la Editrice Feltrinelli di Milano aveva lanciato al mondo il famosissimo poster senza chiedere nessun permesso all’autore…. che non ha mai ricevuto neanche una lira di “diritti d’autore” per quella foto.

A differenza di cio’ che sostiene” wikipedia”, che “ Il fotografo regalò a Giangiacomo Feltrinelli di ritorno dalla Bolivia due copie della sua foto, senza volere alcun compenso”, io ricordo molto bene che Alberto ci disse dell’omaggio, con dedica, che aveva fatto alla moglie Inge… che, posso supporre, probabilmente da Milano aveva raggiunto suo marito all’Avana, e insieme avevano poi fatto visita al fotografo Alberto Korda).

MARIA ESTELI CHE FOTOGRAFA UN LAVORATORE, bozzetto del pannello centrale del trittico, 1993, cm.40x27

Ma la sorpresa maggiore è arrivata con il dopocena nello Studio fotografico del maestro: un ampio salone pieno di materiali e strumenti fotografici…dove scopro immediatamente che il Nudo Artistico è il tema e argomento principale di ispirazione e di lavoro di Alberto Korda.

Cosa che ci conferma eloquentemente, mostrandoci anche varie copie della rivista Playboy con suoi servizi fotografici…di prima e dopo i pochi anni di contratto come fotografo personale di Fidel Castro all’inizio della Rivoluzione, negli anni ‘60.

Chi si sarebbe mai immaginato che il famoso fotografo del “CHE” fosse sostanzialmente un artista delle grazie muliebri, uno specialista dell’Arte Erotica ?

Ma, a parte questa sorprendente curiosità , la cosa strana e che personalmente trovavo abbastanza intrigante in quella amena serata era la seguente:il sottoscritto era appena arrivato dal Messico, cioè da un paese capitalista, dove aveva lavorato per gli impresari capitalisti del “Grupo Kaua” realizzando opere che rappresentavano il Lavoro e i Lavoratori….e si ritrova nella Cuba socialista ospite di due artisti comunisti, un pittore e un fotografo, entrambi specialisti di “Arte Erotica”.

E ovviamente ho espresso loro questo mio dubbio: qualcosa non funziona, qualcuno o qualcosa non è coerente con la situazione esistente……

Risultato: grandissima discussione, che è arrivata fino all’alba, sul “Realismo Socialista”, su Zdanov e Gramsci, sull’”Intellettuale Organico”, sulla Dialettica, sulla funzione dell’Arte Rivoluzionaria, sulla Libertà, sul Capitalismo-Socialismo-Comunismo….e sulla bellezza femminile….

E alla fine, chi credete che l’abbia spuntata?

Io so solamente che da quella serata in avanti ho ri-iniziato con molto piacere a dipingere nudi femminili…ovviamente con uno spirito Rivoluzionario!

RITRATTO DI BAMBINA, bozzetto per il pannello centrale del dipinto murale, 1994, cm.20x20

Forse una sintesi possibile di quella grande discussione è che la BELLEZZA (nel suo senso più profondo, di riflessione sul significato della propria esistenza, dell’esistenza come esseri sociali e dell’esistenza stessa della vita sulla terra) è Rivoluzionaria, soprattutto in un mondo al rovescio, come questo che stiamo vivendo, e dove è davvero il caso di tornare a gridare nelle piazze “Make love not war” (Fate l’amore, non la guerra).

BAMBINA CON LEGNA, 1994, olio su tela, cm.70x50

————————————————————————————

LAVORATORE CON SPRANGA DI FERRO, 1993, cm.40x22

—————————————————————————-

CON LA CORTADORA DE PIEDRA, 1993, cm.32x22

————————————————————————–

LAVORATORE, STUDIO PER MURALE, 1993, cm.41x32

———————————————————–

MARIA ESTELI FOTOGRAFA, 1993, cm.40x21

————————————————————–

2 pensieri su “Korda-Kaua: my history

  1. Caro amico Sergio, confermo la passione artistica (e non) per il “Nudo Artistico” di Alberto Korda attraverso la fotografia e di Aldo Soler con la sua arte pittorica.Però, caro amico,nel piacere di quegli incontri io ti precedetti; una sera di agosto del 1992, l’amico Aldo, con mia grande sorpresa e gioia, mi accompagnò… a Miramar nella modesta abitazione del mitico Alberto Korda!!
    un abbraccio- Antonio

  2. Si fanno incontri molto interessanti a Cuba; l’intellighenzia è a portata di mano e di chiacchera…e si resta amici per sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *