Castelnovate di Vizzola Ticino: storia delle pitture murali nella Chiesa S.Stefano

Quando si va a Castelnovate si sente sempre un’aria di vacanza, di riposo e di pace e, nonostante i terribili sconvolgimenti del territorio negli ultimi decenni, quello rimane un luogo discreto, recondito e misterioso….disteso sulla dorsale di quel promontorio che si stacca proprio di fronte all’Aereoporto della Malpensa e si spinge sulla valle, per formare il più grande meandro del fiume Ticino.
Continua a leggere

Incubo in Guatemala.

1980  CROCIFISSIONE, bozzetto per la CHIESA S.MARTINO-FERNO-VARESE cm.24x26

1980 CROCIFISSIONE, bozzetto per la CHIESA S.MARTINO-FERNO-VARESE cm.24x26

Comunicato della Diocesi di San Marcos, Guatemala:
“Nei sette mesi di quest’anno ci sono stati 2.235 assassinii, dei quali 16 contro imprenditori e 14 contro professionisti. Il resto delle vittime sono poveri, dei quali oltre il 50% sono senza identità ….. Qui la violenza è atroce, questo è un circolo infernale, perché la debolezza del potere statale aumenta l’offensiva criminale” (Dossier sullo sviluppo umano in America Centrale 2009-2010 PNUD).

L’incaricato della Commissione Internazionale contro l’impunità in Guatemala, dottor Carlos Castresana, ha segnalato che il 98% degli omicidi commessi in Guatemala resta impunito.
Secondo il dossier dell’Unità dei Difensori dei Diritti umani in Guatemala, negli otto mesi dell’anno sono stati registrati 257 aggressioni contro i difensori dei diritti umani, con una situazione che si è aggravata negli ultimi mesi. Continua a leggere

Arte della Liberazione

“La nascita della Chiesa della liberazione, con la sua corrispondente teologia, rappresenta, prima di tutto, una rivoluzione spirituale. A provocarla è stata l’irruzione dei poveri nella società e nella Chiesa. Questa rivoluzione spirituale ha inciso anche sull’arte sacra. Così Leonardo Boff, presentando il volumetto “Murais da libertaçao” sui dipinti delle chiese della prelatura di São Felix do Araguaja, retta dal 1971 al 2005 da dom Pedro Casaldaliga, spiega il sorgere in America latina, dopo il Concilio Vaticano II, di un’iconografia cristiana autoctona.

Continua a leggere

La Cattedrale dei poveri a Managua

1982-1985-1a-le-opere-dichiarate-patrimonio-culturale-nazionale-del-nicaraguaNel pieno della guerra de aggressione degli Stati Uniti d’America contro il Nicaragua e il recente trionfo della RIVOLUZIONE POPOLARE SANDINISTA, nel luglio 1985,  durante i tre giorni di kermesse per l’inaugurazione delle pitture murali é stato coniato il termine “CATEDRAL DE LOS POBRES” per identificare la chiesa francescana  NUESTRA SEÑORA DE LOS ANGELES del Barrio Riguero, uno dei quartieri piú poveri di Managua.
Continua a leggere

Carlos Mejia Godoy e i murali del Riguero.

2007 Con il cantautore nicaraguense Carlos Mejia Godoy

2007 Con il cantautore nicaraguense Carlos Mejia Godoy

Questa è una foto che ho appena scoperto, con grande sorpresa, su Internet: qualcuno l’ha scattata nella occasione di un concerto di Carlos Mejia Godoy nella città di LEON in luglio 2007.

L’amico Carlos è uno dei cantautori più importanti del Nicaragua.

Tra i suoi capolavori musicali ricordiamo “LA MISA CAMPESINA” del 1975.
Questa sua opera, negli anni ’80, è stata l’accompagnamento musicale più emozionante ed appropriato alle mie Pitture Murali nella Chiesa di Santa Maria de los Angeles nel Barrio Riguero a Managua.

Continua a leggere