L’Imperatore Federico II e la bella Bianca Lancia

Con questo dipinto dal titolo “FEDERICO II E BIANCA LANCIA” do per conclusa, momentaneamente, la trilogia sull’Imperatore del Sacro Romano Impero Federico II di Hohenstaufen (1194 – 1250), definito “STUPOR MUNDI”(meraviglia del mondo) e dai suoi coevi detto anche “PUER APULIAE” (“Fanciullo di Puglia” anche se all’epoca il termine aveva un significato più generico e

Continua a leggere

Un pittore selvaggio nelle Isole Eolie…..

….Che secondo i calcoli ci doveva essere ma non c’è (ancora).
La storia è incominciata nell’adolescenza, nel 1964 piú o meno, visitando per la prima volta il Grande Sud, e in particolare le Isole Eolie quasi totalmente prive di turismo.
Visitammo Lipari e Panarea, dove ancora viveva il pittore cileno Roberto Matta e la sua casa era frequentata dalla crema della intelligentia italiana e internazionale.

Continua a leggere

“L’Ultima Cena di Gesú”, affresco e ceramica robbiana per Busto Arsizio

Nel 1982 ho lavorato ad alcuni studi e bozzetti per una Ultima Cena, da realizzare, se ben ricordo, nella Cappella sotterranea della Scuola Media Paritaria Don Carlo Costamagna di Busto Arsizio.
Ma mi posso anche sbagliare. Era comunque dalle parti del Viale Duca d’Aosta e il sacerdote a carico di quella Cappella mi era stato presentato dall’amico e collega Ugo Perini.

Continua a leggere

800 anni dello “STUPOR MUNDI” a Foggia: 1221-2021

Ho realizzato questo dipinto ispirato dai festeggiamenti che la cittá di Foggia sta dedicando nel corso di questo 2021 agli 800 anni dell’arrivo di Federico II di Svevia, Imperatore del Sacro Romano Impero.
Questo é un libero ritratto di Federico II a cavallo con il falco del suo trattato “De arte venandi cum avibus”, di fronte al portale della Reggia Imperiale…..

Continua a leggere

Federico II di Svevia incontra il sultano al-Malik al-Kamil

Ho dipinto questa opera dal titolo “FEDERICO II INCONTRA IL SULTANO AL-KAMIL” ispirato dagli eventi dedicati agli 800 anni dell’ingresso dell’imperatore Federico II Hohenstaufen nella Città di Foggia, avvenuta nel 1221, e della mostra sull’Imperatore Federico II attualmente in corso nell’Archivio di Stato di Foggia con importanti sculture, disegni e i bozzetti di studio dell’artista Salvatore Lovaglio.
Continua a leggere

Quadro da viaggio

Il “QUADRO DA VIAGGIO” é un oggetto dipinto e autentico, normalmente di altissima qualitá, riservato ai veri amanti dell’arte che, per varie ragioni, si devono assentare dalle loro dimore e vivere lunghi periodi da un hotel all’altro.
Questi raffinati intenditori molto spesso non possono separarsi dal godimento delle loro opere d’arte preferite, e desiderano trasportarle e collocarle di volta in volta nella loro suite d’albergo.

Continua a leggere

Trittico pittorico dedicato a Diomede, eroe della mitologia greca

Diomede è un personaggio della mitologia greca. Fu uno dei principali eroi achei della guerra di Troia. Oltre all’importanza come guerriero, Diomede assume un ruolo rilevante come diffusore della civiltà, specie nell’Adriatico.
Alla terra di Puglia dedico questo dipinto in omaggio alle profonde radici culturali che hanno fatto della Grecia la culla della civiltá occidentale,oggi minacciata dal mercato neoliberista e dal pensiero unico.

Continua a leggere

La Venere di Botticelli in Brasile

I miei anni vissuti nella splendida cittadina di Paraty, in Brasile,  sono stati costellati da improvvise apparizioni della dea greca Afrodite, della romana Venus e della fiorentina Venere di Botticelli. Peró questa ultima dimentica il suo arcaico atteggiamento pudico, morigerato e casto nel passaggio oceanico dal vecchio al nuovo continente.

Continua a leggere

Annibale e l’esercito cartaginese sui monti della Daunia

Se c’é una battaglia di annientamento totale del nemico a cui si ispirano le accademie militari di tutto il mondo ancora oggi, quella é proprio la BATTAGLIA DI CANNE , in Puglia, dove Annibale (quello degli elefanti che attraversarono le Alpi), alla testa dell’esercito cartaginese molto inferiore numericamente, ha praticamente accerchiato e distrutto l’esercito romano il 2 agosto del 216 a.C.

Continua a leggere

Giorgio De Chirico a Castelluccio Valmaggiore

Quando nel luglio del 2019 ho visto per la prima volta la torre bizantina di Castelluccio Valmaggiore ho subito pensado alle molte torri rotonde di Giorgio De Chirico, e in particolate al suo “VATICINATORE”…
…poi, con quelle pareti verticali e vuote dell’abside della chiesa San Giovanni Battista, il paesaggio metafísico mi sembrava completo.

Continua a leggere

Museo Juan Rulfo, ilustraciones de “El llano en llamas”

Como buen auspicio al iniciar el año nuevo 2021, presentamos esta exposición permanente de las obras que realizamos para ilustrar EL LLANO EN LLAMAS de Juan Rulfo. Se trata de 17 pinturas al óleo que ilustran los 17 cuentos de Juan Rulfo, más una obra particular de LAS VIEJAS INDINAS, que son un detalle del ultimo cuento titulado “Anacleto Morones”

Continua a leggere

Omaggio ai produttori di PESCHE della Puglia

20 opere pittoriche sui miti, sulle leggende, sulle storie, sui sapori e colori delle PESCHE di PUGLIA.
Questi 20 dipinti sono un omaggio ideale a tutti i produttori di PESCHE di quella meravigliosa terra di sole, di mare, di luce e di colori che in latino si chiamava “APULIA” e che è la regione più orientale d’Italia.

Continua a leggere

Brasile: emozioni pittoriche nello splendore incantato di Paraty

Invitato dal maestro ceramista Dalcir Ramiro ho avuto il privilegio di vivere 4 anni nella cittadina di Paraty, in Brasile. L’esperienza professionale era iniziata nel 1993, realizzando un Corso di Pittura Murale nel Centro de Artes Calouste Gulbenkian a Río de Janeiro.

 

Continua a leggere

Le muse inquietanti

Le muse inquietanti”, di cui esistono innumerevoli versioni dello stesso Giorgio De Chirico, é una opera realizzata nel 1916 o 1917 ed è ambientata nello spazio urbano di Ferrara. Sullo sfondo campeggia il castello estense fiancheggiato da moderni edifici industriali sormontati da ciminiere che sembrano fare da contraltare alle antiche testimonianze architettoniche, richiamando alla mente la celebre serie delle “piazze d’Italia”.

Continua a leggere

Vuelan los retratos del Comandante Carlos Fonseca

El 8 de noviembre de 1976 el Comandante Carlos Fonseca Amador cayó en combate en Boca de Piedra, Zinica, departamento de Zelaya. Sus restos fueron trasladados a Managua el 7 de noviembre de 1979 en los primeros meses de la Revolución Popular Sandinista y descansan en el Mausoleo erigido en su honor en el Parque Central.

Continua a leggere