Concorso MG: “Grano nero”, ma medaglia d’oro

anche-io-varesenews-478524Il Concorso Malto Gradimento ha il suo re, e la corona è ben calcata sulla sua testa. Il nuovo campione del nostro concorso per homebrewers disputato oggi – domenica 30 agosto – all’interno di “Anche Io” – è Stefano Zanon di Carnago che ha conquistato la vittoria con la sua “Grano Nero” ma ha anche legittimato il primo premio occupando anche la quarta posizione con l’altra birra in lizza, la Quat-Wit.

Stefano ha così ricevuto l’applauso del pubblico – davvero numeroso – intervenuto alla festa di VareseNews alla Schiranna, si è meritato i complimenti da parte della giuria e si è guadagnato la possibilità di produrre la birra vincitrice sull’impianto di The Wall, il birrificio di Venegono Inferiore che ha sponsorizzato il concorso e ha accompagnato i partecipanti alla festa in questo fine settimana.

A mandare Zanon in cima alla classifica (composta da ben 36 birre) è stata come detto la “Grano Nero”, una birra in stile weizen dunkel che si ispira alla tradizione tedesca e che ha un contenuto alcoolico piuttosto leggero, 5,2%. Un’inversione di tendenza rispetto alle vincitrici delle ultime due edizioni a conferma – come ha detto il presidente di giuria Stefano Baladda – di una rinnovata fantasia e della bravura degli homebrewers di casa nostra.

A contendere il primo posto a Zanon sono stati soprattutto il secondo e terzo classificato e cioè (nell’ordine) il brianzolo Roberto Conconi con la profumatissima black ipa “Zanza” (6%) e il brebbiese Paolo Riva con la robust porter “Pastone” da 9,5%. In finale, oltre alla seconda specialità di Zanon (quarto con la leggera Quat-wit), sono giunti anche Alessandro Irmici e Matteo Terruzzi, quinti con la “Boy Stout” (stile foreign extra stout), Andrea Magrin sesto con la dry stout “Guess Guinness” e Fabio Ielmini settimo con la english pale ale “Red Vicky”. La finale a sette, e non a sei come previsto, è derivata da un parimerito in una delle due semifinali in cui si è sviluppata la parte del concorso.

Assegnati anche due premi speciali: il classico riconoscimento per la miglior etichetta è andato a Marco Luoni con l’originale “vestito” della Bazooka Weizen mentre la giuria ha scelto di conferire una menzione anche alla birra più imprevedibile del concorso. Si tratta della particolarissima “Cassini Regio” di Amedeo Capelli, una imperial stout aromatizzata al cacao torbato e lavorata con il metodo delle icebock, con cui è stata raggiunta la clamorosa gradazione del 20%. Un unicum difficile da inserire in classifica ma meritevole di un premio a sé stante. Per oggi basta così, ma in settimana arriveranno tutti gli altri articoli relativi al concorso: intanto grazie davvero a tutti i partecipanti, gli sponsor e i curiosi che ci hanno seguito.

Concorso MG – Tutti gli articoli sull’edizione 2015

L’evento “Concorso” su Facebook
Segui la pagina di MALTO GRADIMENTO su Facebook

1 thought on “Concorso MG: “Grano nero”, ma medaglia d’oro

  1. Pingback: Oro nero | L'uomo è una locusta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *