Franz von Martitt

Live at Pschorr Brausorl

All’anagrafe sono Damiano Franzetti, e così mi conoscono i lettori di VareseNews appassionati di sport, canale del quale sono il responsabile da qualche anno. Qui invece, nel blog birraiuolo, mi firmerò Franz von Martitt: “Franz” è il mio soprannome storico, “von Martitt” è il riferimento geografico della mia origine, (niente Germania, è un rione di Gemonio…).
Per proseguire nella presentazione, è doverosa una premessa: nel definirmi “amante della birra” devo anche aggiungere che i veri amanti ed esperti del settore sono ben altri, a partire dai tanti che dedicano ore e ore a questo hobby (e qualcuno l’ho conosciuto proprio organizzando “Malto Gradimento”). Io mi accosto soprattutto con curiosità a questo mondo di bollicine, che mi affascina per diversi motivi. I seguenti.

UNIVERSITA’ – Pochi lo sanno, ma di formazione accademica sono un tecnologo alimentare, laureato – ahime con fatica – alla Facoltà di Agraria, a Milano. E nel frattempo ho anche collaborato come “giudice allenato ed esperto” con il laboratorio di analisi sensoriale del Distam, il Dipartimento di scienze e tecnologie alimentari.

OKTOBERFEST – La festa più bella del mondo? Forse, anzi, probabilmente. Io e la festa ci siamo conosciuti nel 1997 grazie alla fulminante idea di un amico: «Quest’anno ci andiamo!». È diventato un appuntamento fisso del quale non possiamo fare a meno e dal ’97 in poi l’ho saltato solo in tre occasioni. Mai più senza (e mai più senza le mie compilation di musica da Wiesn)!

LA COLLEZIONE – Talvolta mi scordo di averla, talvolta mi capita di guardarla e mi regala un sorriso tra me e me. Ho iniziato a collezionare bottiglie di birra (da 33 cl, quasi esclusivamente) nel 1994 e per una decina d’anni ho “portato a casa”. Ora è lì ferma in cantina, all’incirca a quota 200, ma è sempre sfuggita ai tentativi di catalogarla. Prima o poi, la sistemo meglio… promesso. E magari metterò le foto!
ps: sono quasi tutte piene!

HOMEBREWING – Qui sono veramente un dilettante allo sbaraglio, soprattutto rispetto ai “maghi del fermentatore” che partecipano a Malto Gradimento. Una cotta all’anno, siamo alla terza messa in cantina. Sempre pilsener e dintorni: passabile. La cosa migliore è probabilmente la confezione!

3 thoughts on “Franz von Martitt

  1. Ciao, davvero interessante questo Malto gradimento; vedo che la famiglia degli “invasati” per la birra è sempre più numerosa. Ci aggiungiamo anche noi…
    Da circa 15 gg io e mio fratello a Masnago abbiamo aperto una bottega e importiamo birra dall’Hallertau, il quadrilatero del luppolo.
    Mi sa che le nostre strade si incontreranno….
    Complimenti.

  2. complimenti von Martitt !!
    ieri sera ho potuto apprezzare la tua eloquenza sulla birra e dintorni alla presentazione del libro di Luca Modica A suon di Pinte ,,,,,,, mai avrei creduto di trovare cose interessanti sulla birra e il rock, spero di ritrovarti da qualche parte e parlare con te e delle mie passioni birrarie …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *