Il “birraio dell’anno” è Schigi D’Amelio

Schigi_extraomnesDopo due piazzamenti ottenuti nelle passate edizioni, Luigi “Schigi” D’Amelio è salito sul gradino più alto del podio ed eletto “Birraio dell’anno” per il 2013. Il riconoscimento è promosso dal network “Fermento Birra” ed è considerato nell’ambiente una sorta di “pallone d’oro” a livello nazionale, perché non premia un singolo prodotto ma piuttosto l’attività brassicola a tutto tondo (bravura tecnica, costanza qualitativa, filosofia…) dei diversi candidati.

Schigi_premioPer la prima volta il premio va quindi a un mastro birraio che opera, con successo, in provincia di Varese: “Schigi” infatti è il creatore delle birre di Extraomnes, azienda di Marnate nata come costola del Caffé El Mundo e sempre più conosciuta negli ambiti brassicoli nazionali e non solo. Adepto degli stili di origine belga, Schigi ha già ottenuto nel recente passato diversi successi nei concorsi dedicati alle singole birre e ora ha aggiunto questo nuovo, importante, riconoscimento. La proclamazione è avvenuta nella serata di venerdì 3 gennaio al Lambiczoon di Milano, uno dei nuovi locali a tema nati negli ultimi mesi nel capoluogo lombardo. E se a incoronare il “birraio dell’anno” è stato il massimo esperto italiano in materia, il mitico Kuaska (a destra al momento della proclamazione, nella foto “rubata” al profilo FB di Maurizio Maestrelli), c’è da credere che la giuria abbia fatto le cose per bene! A Schigi i complimenti di Malto Gradimento, ai lettori la promessa che ne riparleremo presto.

Un pensiero su “Il “birraio dell’anno” è Schigi D’Amelio

  1. un applauso a Schigi per il premio, meritato, oltre che per le ottime birre, anche per la grande attività divulgativa….quando inizia a parlare di birra, bisogna sparargli per fermarlo! BRAVO……e poi è “dei nostri” 😉 : dei grandi birrifici insubri!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *