Scocca l’ora dell’Oktoberfest, i consigli di Malto Gradimento

oktoberfestplakat-2015E siamo arrivati alla numero 182. L’area di Theresienwiese, non lontana dal centro di Monaco di Baviera, sta per ospitare una nuova edizione della festa della birra più grande, importante e famosa del mondo, la vera e propria Oktoberfest.

Una gigantesca macchina da birra, cibo, musica, divertimento (e affari) che a nostro avviso, per un bevitore/appassionato, dovrebbe essere visitata e vissuta almeno una volta nella vita. Magari seguendo qualche suggerimento per evitare problemi e per godersi in pieno lo spirito di una festa che secondo noi non dev’essere presa solo come pretesto per “fare il pieno”, ma che può davvero rappresentare un momento di divertimento speciale.

DATE E ORARI – Si comincia domani, sabato 19 settembre 2015, e si conclude domenica 4 ottobre; le grandi tende aprono intorno alle 9,30 del mattino, l’ultima birra viene servita (salvo qualche eccezione in genere non accessibile al pubblico comune) alle 22,30. Poi, alle 23, si chiude. Nei fine settimana sono previsti una serie di eventi collaterali che interessano i singoli tendoni ma anche l’intera zona della festa.
Oktoberfest_Pschorr

LA BIRRA – A Monaco si bevono birre delle “sei sorelle”, le grandi aziende cittadine famose in tutto il mondo: Hofbrauhaus (HB), Hacker-Pschorr, Paulaner, Augustiner, Spaten e Lowenbrau. Le birre sono in stile maerzen (quindi a bassa fermentazione), prodotte in primavera per essere pronte e consumate durante l’Oktoberfest; sono di colore leggermente ambrato e in genere la gradazione alcoolica si avvicina al 6%. Visto che ne parliamo su un blog che generalmente spinge la birra di qualità, ricordiamo che la festa non è il momento migliore per degustare specialità particolari. Il costo del boccale (da un litro, il mass), ha ormai toccato la soglia psicologica dei 10 euro, purtroppo.MG_Oktoberfest

CIBO E MUSICA – Non c’è solo la birra nel menu della festa: all’interno dei tendoni (14 quelli di grandissime dimensioni con migliaia di posti a sedere coperti) si trovano piatti tipici della tradizione bavarese, in particolare a base di carne, e si può ascoltare musica di continuo. Sui palchi le bande e i gruppi ingaggiati dai gestori dei tendoni in genere alternano i brani di musica popolare tedesca a quelli più famosi di respiro internazionale. Ballare è assolutamente consentito con un limite: non si può salire sui tavoli, al massimo si sta in piedi sulle panche.

BandOktoberfest

LA CITTA’ – Difficile descrivere in poche righe le opportunità che cela una grande città come Monaco. Al di fuori della festa si possono trovare tante altre opportunità di divertimento legate alla birra (la più famosa è la celeberrima Hofbrauhaus in centro, ma tutti i grandi marchi hanno le loro birrerie tipiche) ma anche alla cultura e al turismo a 360°. Marienplatz è il cuore della metropoli con il duomo e il celebre carillon. Il parco olimpico è ottimo per un pomeriggio rilassante (se è bel tempo), la vicina Dachau consente una visita struggente in uno dei luoghi simbolo dell’olocausto.

DOVE DORMIRE – Fino ad alcuni anni fa, nelle settimane della festa era possibile accamparsi un po’ ovunque così come parcheggiare i camper sui viali cittadini. Da qualche tempo però c’è (comprensibilmente) minore libertà in questo senso e tutti i turisti con tende, roulotte e soprattutto camper sono indirizzati all’enorme area della fiera (seguire l’indicazione Messe/ICM) attrezzata con docce e bagni generalmente ben tenuti – a differenza di altre aree in passato – oltre che con piccoli negozi e bar. La fiera è lontana dall’Oktoberfest ma nei suoi pressi c’è la fermata di metropolitana da cui partire. Chi invece sceglie di dormire in hotel, ammesso che ora trovi posto, può provare a cercare posti letto nelle zone meno vicine alla festa ma servite dalla fitta e valida rete della metropolitana. Consigliato ovviamente muoversi con i mezzi – taxi compresi – quando si va e si torna da Theresenwiese.

L’ALTERNATIVA – Lo scorso anno vi raccontammo come una valida alternativa all’Oktoberfest sia la Cannstatter Volksfest di Stoccarda che ha date e modalità similari a quella di Monaco ma risulta più “vivibile”, pur con la necessità nelle giornate di venerdì e sabato di prenotare un posto all’interno dei tendoni. Qui il nostro articolo riguardo quella festa.

Altre indicazioni sull’Oktoberfest di Monaco di Baviera si possono leggere nei nostri articoli a riguardo scritti negli anni scorsi: 201220132014.

Segui la pagina di MALTO GRADIMENTO su Facebook

Un pensiero su “Scocca l’ora dell’Oktoberfest, i consigli di Malto Gradimento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *