Vi è venuta voglia di assaggiare la nuova “Hope Wave”?

É nata, è maturata, è stata confezionata. Ed è pronta per essere bevuta da qui alla prossima estate. La “Hope Wave”, nome definitivo scelto per la hoppy saison che ha vinto la sesta edizione del concorso “Malto Gradimento” nel settembre 2017, sta ora attendendo la propria serata di “lancio”.

La birra, creata dall’homebrewer pesarese Donato Graziano e realizzata sull’impianto di “The Wall” a Venegono Inferiore, sarà presentata in via ufficiale mercoledì prossimo, 21 marzo, a poche centinaia di metri da dove è stata incoronata.  Continua a leggere

“Low’n’Snow”, ecco come è andata

Vi avevamo presentato, su Malto Gradimento, la disputa di una gara a squadre di barbecue organizzata dal “Bì – Birre & Bistrot” di Casciago, uno dei locali varesotti più attenti al mondo della birra artigianale che per l’occasione ha lasciato spazio alle griglie.

DSC_7345

Senza, beninteso, dimenticare la birra visto che proprio durante il contest ha presentato la propria “Low’n’Snow”, terza birra prodotta appositamente per le spine del locale e realizzata sull’impianto del Birrificio Settimo. Continua a leggere

Concorso MG: la forza sia con noi (e con la giuria)

La scorsa notte, tra giovedì 8 e venerdì 9, abbiamo pubblicato sulla pagina Facebook di Malto Gradimento la foto di Dirk Nowitzki, il grande campione tedesco di pallacanestro. Ma tranquilli, non è stata una confusione tra gli account (come molti sanno, il qui presente Franz si occupa principalmente di sport): abbiamo scelto l’immagine di WunderDirk perché sulla sua maglia da gioco campeggia il numero 41, ovvero quello di birre iscritte alla 5a edizione del Concorso Malto Gradimento.

dirk41

WunderDirk #41: il destino vuole la vittoria di uno stile tedesco? O il fatto che alla fine saranno 42 birre annulla la premonizione?

Oggi dovremmo ritoccare quella cifra, perché in realtà (abbiamo avuto un piccolo problema tecnico nel frattempo) le iscrizioni si sono chiuse addirittura a 42, un numero davvero enorme anche se non un record assoluto per il nostro concorso per homebrewers (nel 2014 le birre furono 45). Ma ovviamente non è un dato che ci spaventa: il materiale a disposizione della giuria è tutto al proprio posto, e i sei giudici sono a loro volta belli pronti per stappare – una per una – tutte le bottiglie.  Continua a leggere