Andrea Rogora lascia The Wall: andrà all’Orso Verde

Finisce una piccola “era” in uno dei birrifici più vivaci del panorama varesotto. Dopo quasi cinque anni infatti, si separano le strade di “The Wall” e di Andrea Rogora, il primo birraio ingaggiato dall’azienda di Venegono Superiore.

Andrea – che è stato in diverse edizioni nella giuria del Concorso Malto Gradimento – viene da una solida esperienza da homebrewerha iniziato a collaborare con The Wall tra il 2013 e il 2014, architettando le prime birre, producendole “conto terzi” a Codogno da Brewfist e poi lavorando sull’impianto di Venegono dal momento della sua messa in operaContinua a leggere

Birrifici e “pub bandiera”, una vetrina importante. Ma non senza rischi

La necessità di avere un canale di vendita privilegiato, la possibilità di avere una vetrina speciale magari in una zona turistica o molto frequentata, l’occasione di unire la propria anima produttiva con quella commerciale. O ancora, l’antica formula del brewpub per i più piccoli. Sono molti i motivi che stanno spingendo i birrifici ad avere il proprio flagship pub, il “locale bandiera”, la birreria direttamente gestita o collegata all’unità produttiva.

The Wall Isola a Milano

Una tendenza sempre più forte sia a livello nazionale sia locale come dimostrano le aperture in serie dei birrifici della nostra provincia che negli ultimi due anni hanno moltiplicato la loro presenza “al dettaglio”.  Continua a leggere

Malnate, un altro passo avanti per il Birrificio Sociale

Nato ufficialmente poco più di un anno fa – era il settembre 2017 – il Birrificio Sociale di Malnate continua sul percorso che si era prefissato al momento della sua fondazione. La meta ultima è produrre birra su un impianto proprio (anche aperto al pubblico che volesse realizzare la propria cotta), utilizzando anche dipendenti diversamente abili.

Per arrivare a quel punto però, i responsabili – coordinati da Thomas Mentasti – stanno seguendo una road map fatta di tanti passi intermedi. Uno di questi porta proprio la data di oggi, venerdì 16 novembre 2018, giorno in cui sono state ufficialmente aperte le porte dell’iniziativa ai disabili.

Continua a leggere

L’Orso Verde sbarca a Varese con un pub in pieno centro

Cambierà presto, in meglio, il panorama distributivo della birra artigianale a Varese, inteso come città. Nel cuore del centro cittadino infatti, sta per arrivare L’Orso Verde, il longevo birrificio bustocco che a settembre ha aperto il suo primo pub a Milano (in zona Navigli: ne parlammo QUI) e che ora ha intenzione di replicare nella Città Giardino.

La voce ha iniziato a circolare nei giorni del Varese Beer Festival – dove l’Orso Verde era presente con il suo stand – ma ora la notizia è praticamente certa: il nuovo locale sarà situato in via San Martino, strada che collega il pieno centro pedonale (piazza Carducci) con la zona del Tribunale, a pochi passi quindi da quella zona della “movida” cittadina che ormai si sta ampliando a tutta l’area a traffico limitato che circonda corso Matteotti e la Basilica di San Vittore. Non a caso, a poche decine di metri da lì, si trova un punto di riferimento ormai consolidato per la birra artigianale, la Hops Beer House di Andrea Stronati e Patrizia Bragagnolo che ha appena compiuto tre anni. Continua a leggere

“Premio Cambiamenti” di CNA: il Rolling Goat tra le realtà selezionate

Una realtà giovane, vivacissima e già molto apprezzata: lo sforzo fatto in questi mesi dai giovani gestori del Rolling Goat di Cassano Magnago non è stato vano. Se la clientela e i birrai si sono già affezionati della “capra che rotola”, anche una importante associazione di categoria si è accorta dell’attività svolta nel locale cassanese.

La sezione varesina della CNA – la Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa – ha infatti selezionato il Rolling Goat tra le tre startup della provincia in lizza per il Premio Cambiamenti, un concorso promosso dalla CNA nazionale per – leggiamo da comunicato – «scoprire, premiare e sostenere le migliori imprese italiane nate negli ultimi tre anni (dopo il 1° gennaio 2014) che hanno saputo riscoprire le tradizioni, promuovere il proprio territorio e la comunità, innovare prodotti e processi e costruire il futuro».  Continua a leggere

Venerdì 26, una serata tutta dedicata alla “Saphir”

Chi ha partecipato all’edizione autunnale del Varese Beer Festival ha potuto degustare in anteprima una birra dalla storia speciale e a noi particolarmente cara. Lo stand di “50&50” ha infatti messo a disposizione degli appassionati la “Saphir”, l’imperial pils realizzata lo scorso settembre con la tecnica del fresh hop: il birraio Elia Pina nel giro di poche ore partecipò alla raccolta del luppolo a Tettnag – nel länd tedesco del Baden-Wūrttemberg – e poi tornò immediatamente a Varese per una cotta “irripetibile” con appunto il luppolo fresco.

LEGGI ANCHELa magia del luppolo fresco raccontata da Elia Pina (50&050)

Continua a leggere

Malti e Smalti, la birra entra al museo della ceramica

Il mondo della birra e quello della ceramica si… frequentano fin dal XIV secolo, epoca a cui risalgono i primi boccali di birra prodotti con questo pregiato materiale. Una frequentazione che sarà rinsaldata domani – giovedì 18 ottobre – da un’iniziativa culturale curiosa e interessante.

Il “Museo della ceramica G. Gianetti” di Saronno apre infatti le sue porte per una degustazione guidata che sarà curata dagli esperti di Unibirra, il locale di Varese (Calcinate del Pesce) che fa della divulgazione della cultura birraria uno dei propri punti di forza.  Continua a leggere

L’addio a Lorenzo Bottoni nelle parole di chi lo conosceva bene

Foto: Cronache di Birra

Il mondo italiano della birra artigianale è in lutto: oggi – giovedì 11 ottobre – è arrivata la notizia della morte di Lorenzo Bottoni, “pioniere” e allo stesso tempo innovatore (con distacco sugli altri) di questo ambiente. Carattere ruvido, talvolta scomodo, senza peli sulla lingua, Bottoni è stato dapprima protagonista dell’avventura del Piccolo Birrificio Apricale, sui colli savonesi, quindi è divenuto l’animatore dell’esperienza di Bad Attitude. Nel birrificio di Stabio in Canton Ticino, a pochi chilometri da Varese, Bottoni creò alcune birre notevoli e tra le altre cose iniziò a confezionare e distribuire in lattina con largo anticipo su tutti coloro che negli ultimi due anni hanno scelto questa strada. Fu quindi inevitabile parlare di lui – tra gli addetti ai lavori – quando Baladin lanciò la sua “Pop” definendola “prima birra italiana in lattina”, definizione giustificata dal fatto che Bad Attitude (che poi Bottoni lasciò prima dei travagli che ne portarono alla chiusura) era un birrificio svizzero.  Continua a leggere

Varese, riapre Toby Jug; Busto, torna Beer at Bear

Weekend interessante per gli amanti del mondo della birra del Varesotto, non tanto – e non solo – per la seconda edizione di Chiarescure Festival a Milano (ci sono anche The Wall e Vetra), quanto per due appuntamenti previsti nelle città principali della provincia: Varese e Busto Arsizio.

QUI VARESE: TOBY JUG

Rinasce uno dei pub storici della Città Giardino, il Toby Jug di viale Borri 349 a Bizzozero. Il locale, chiuso da tempo, ha mantenuto il nome di un tempo ma è stato rilevato da Andrea Belloni e Sonia Sereno.  Continua a leggere

Apre il punto vendita del Birrificio Sociale di Malnate

Sabato 29 settembre è una nuova data importante per il Birrificio Sociale di Malnate: è il giorno in cui la realtà della città alle porte di Varese (QUI gli articoli di Malto Gradimento) aprirà per la prima volta il proprio spazio vendita.

Thomas Mentasti presenta il progetto del Birrificio Sociale al Varese Beer Festival

Il locale si trova in piazza Repubblica 2, in una piazzetta interna dove aveva sede la ex macelleria “Cereda”. Qui i responsabili del progetto hanno previsto un’apertura settimanale al sabato, tra le ore 10 e le 12, in cui sarà possibile acquistare la birra malnatese (che per ora è prodotta sull’impianto di Serra Storta a Buscate) che ha già preso piede in città e nei dintorni.

Continua a leggere