È arrivato il momento delle “birre del raccolto”

Lo scorso anno su Malto Gradimento vi raccontammo la bella esperienza vissuta da Elia Pina (nella foto), il birraio di “50&50”, che viaggiò fino a Tettnag (Germania) per assistere alla raccolta del luppolo e per trasportare a Varese una bella quantità delle preziose infiorescenze con cui realizzò nel giro di poche ore una birra speciale e freschissima.

La “Saphir” venne presentata in anteprima all’edizione autunnale del Varese Beer Festival e riscosse un certo successo, portando anche nel Varesotto l’usanza – che all’estero esiste da tempo – delle cosiddette “harvest beer”, le birre del raccolto che appunto vengono prodotte per sfruttare al meglio le potenzialità del luppolo in termini di profumi, aromi e freschezza.  Continua a leggere

Beer firm e negozio online: la novità del Varesotto si ispira al Celtic Glasgow

L’ultimo nato in ordine di tempo tra i progetti birrari del Varesotto ha i colori bianco e verde di una squadra di calcio scozzese, il celebre Celtic Glasgow che nel 1967 vinse una storica Coppa dei Campioni e che attualmente vanta cinquanta successi nel campionato nazionale. Anche con questa ispirazione due grandi appassionati di birra, Marcello Duranti e Massimo Zacchi, hanno dato vita sia a una beer firm – con il marchio “Hoopsbeer” – sia a un sito di e-commerce che prende il nome di “Birraebirre” che ha già mosso i primi passi e promette di consolidarsi con il tempo.

LA SCOZIA NEL BICCHIERE

«Siamo due homebrewers di vecchia data – raccontano in redazione – ma ci siamo conosciuti solo nel 2016 quando abbiamo frequentato un corso all’Unibirra di Calcinate del Pesce. Abbiamo iniziato a collaborare (hanno partecipato anche a un’edizione del Concorso Malto Gradimento ndr) e con il tempo abbiamo messo a punto una scotch ale che è diventata la nostra prima birra.  Continua a leggere

Una domenica con tante occasioni per incontrare le birre artigianali varesotte

Quella in arrivo (13 ottobre) sarà una domenica in cui non mancheranno le possibilità per incontrare e degustare le birre artigianali prodotte nel Varesotto: sono almeno cinque infatti i birrifici che a vario titolo saranno presenti in occasioni pubbliche per raccontarsi e per offrire le proprie specialità.

Iniziamo da Agrivarese, la manifestazione che porta nel cuore di Varese – i Giardini Estensi e le immediate vicinanze – una bella fetta del settore primario tra stand di prodotti tipici locali, recinti per animali, oggettistica legata alla terra, spazi dedicati agli agricoltori e via discorrendo.  Continua a leggere

È il fine settimana di EurHop: a Roma anche due birrifici varesotti

Quello che sta arrivando è uno dei weekend più importanti dell’anno per quanto riguarda il mondo della birra artigianale italiana: tra venerdì 4 e domenica 6 ottobre il “Salone delle Fontane” dell’Eur di Roma ospita il grande festival EurHop nel quale trovano spazio numerosi tra i principali produttori craft italiani ma anche diversi stand che permettono una panoramica sulla scena internazionale.

L’organizzazione è in capo a Publigiovane Eventi (la società che tra l’altro promuove il concorso “Birraio dell’anno”) e al Ma Che Siete Venuti a Fà, il pub di Trastevere che è uno dei locali italiani più noti e importanti tra quelli del circuito artigianale. E proprio Manuele Colonna, il publican, è il responsabile della (enorme) selezione presente all’Eur.

Continua a leggere

Gallarate dà il benvenuto alle dieci spine di “The Cave”

Se il Barley House è stato (ed è ancora) un avamposto dedicato alla birra artigianale a Gallarate, da questo fine settimana la città – terza per popolazione in provincia di Varese – avrà un secondo e più grande punto di ritrovo per quanto riguarda gli appassionati del mondo craft.

Foto: Christian Pagani

Con un’inaugurazione lunga tre giorni – da venerdì 27 a domenica 29 – prende infatti il via l’avventura di “The Cave”, un locale particolare fin dall’ubicazione: il nome infatti (significa “la Grotta”) deriva dal fatto che il pub-ristorante-birreria si estende in un ampio seminterrato al quale si accede dal cortile dell’antico circolo cooperativo della frazione di Caiello e quindi anche l’allestimento interno è stato pensato appositamente con uno stile particolare.

Continua a leggere

Rick Levert porta la sua Irlanda al bancone dell’Unibirra

Irlanda terra di birra, senza dubbio, ma sarebbe sbagliato riportare ogni volta questa affermazione al mondo delle stout e in particolare alla Guinness, famosissima ma estranea al movimento di piccoli produttori presenti anche sull’Isola di Smeraldo.

Uno di questi, Rick Levert, è a capo del birrificio Kinnegart (QUI il sito) con sede nella contea di Donegal, estremo nord del Paese e racconterà la propria esperienza anche agli appassionati di Varese e dintorni. Levert è infatti in visita a una serie di locali italiani e nella serata di martedì 24 settembre sarà all’Unibirra di Calcinate del Pesce, non nuova a ospitare personaggi di questo tipo.  Continua a leggere

Quindici anni di “Orso Verde”, quindici domande a Cesare Gualdoni

Quindici anni fa (era il 2004) la provincia di Varese iniziò a scoprire la birra artigianale. O meglio, piazzò il primo avamposto in un campo che molti conoscevano grazie ad alcuni produttori già attivi nelle terre circostanti (il Birrificio Italiano di Lurago Marinone o il Lambrate di Milano, su tutti) ma che dalle nostre parti di fatto aspettava ancora il “primo passo”. Certo, a Saronno era già nata la “Fabbrica” che però era un brewpub: il primo vero birrificio fu dunque quello impiantato da Cesare Gualdoni che, dopo averci pensato a lungo, lasciò la vecchia professione e diede il via all’avventura dell’Orso Verde di Busto Arsizio.

Cesare Gualdoni in plancia di comando al Varese Beer Festival

Oggi il birrificio di via Petrarca è ancora attivo e assai vivace, ha affiancato due locali (a Milano e Varese) allo stabilimento di produzione e proprio in questa settimana ha deciso di festeggiare l’importante ricorrenza con una serie di eventi (ne parlammo QUI) e con una nuova birra creata per l’occasione. Qui, nella redazione di Malto Gradimento, non potevamo che tributare un omaggio a modo nostro a questa bella storia e al suo ideatore: ecco dunque una intervista in quindici domande “botta e risposta” a Cesare Gualdoni. Buon compleanno, Orso!

1) Cesare, cosa ricorda di quel primo giorno di Orso Verde?
«Ricordo che… non era un giorno ma una notte, quella a cavallo tra il 30 aprile e il 1° maggio. Nel pomeriggio arrivarono gli ultimi permessi necessari, mi misi subito al lavoro con la prima cotta. Insomma, iniziai con un turno notturno e festivo».  Continua a leggere

Le pesche di Monate finiscono nel bicchiere (di birra)

Attiva da qualche anno, e ben conosciuta da chi frequenta i locali del centro, la beer firm Var+ (fin dal nome si ispira alla città di Varese) aggiunge ora una nuova birra alle sua collezione, che fino a oggi comprendeva tre tipologie sempre presenti (una pils, una bock e una american pale ale) e una stagionale, la strong ale al miele millefiori.

Foto: Varese Food and Wellness

Una birra, quest’ultima, che è a sua volta legata a una stagione, l’autunno ormai alle porte, e che è caratterizzata da un ingrediente molto particolare, la “pesca di Monate”, frutto pregiato, goloso ed estremamente local visto che si produce soltanto intorno alle dolci rive del lago omonimo.  Continua a leggere

Una toccata e fuga a Pavia, nel piccolo-grande regno di Nix

Una capatina a Pavia – nel mio caso per un’amichevole precampionato di basket, QUESTA – val bene un parcheggio quasi in zona a traffico limitato e una passeggiata notturna tra vialetti e vicoli della città vecchia, quelli che portano in via Volturno.

Al civico 14 c’è il piccolo-grande regno di Nix: pochi tavolini, la porta d’ingresso, qualche cartello ironico alle pareti e questo minuscolo locale che sembra un tunnel e che in passato è stato tante cose, salumeria compresa: arrivano da quella gestione le rastrelliere in ferro che un tempo sostenevano i salami e che oggi servono a tenere appesi i bicchieri, sopra il bancone interno che lascia lo spazio per qualche sgabello alto e per il corridoio per andare in bagno.  Continua a leggere

Un corso in cinque serate con Maurizio Lavazza

Con l’arrivo di settembre ripartono anche i diversi corsi organizzati sul territorio per diffondere e far conoscere sempre di più la cultura birraria, dedicati soprattutto a chi si sta accostando a questo mondo e desidera approfondire l’argomento.

Uno di questi cicli di lezioni è ormai alle porte ed è organizzato nel pieno centro di Varese, e cioè negli spazi dell’Hops Beer House di vicolo Canonichetta. Da lunedì 16 settembre (alle ore 20), e per cinque lunedì consecutivi, andrà in scena il “Viaggio nella birra artigianale” che toccherà una serie di temi differenti.

Continua a leggere