Giù i boccali: l’Oktoberfest 2020 non ci sarà

Covid-19 ferma anche la più grande festa della birra al mondo, l’Oktoberfest di Monaco di Baviera. La notizia era tutto sommato prevedibile visto che l’emergenza sanitaria dovuta al coronavirus è ancora in corso e che la manifestazione – un gigantesco assembramento con circa 7 milioni di partecipanti nel giro di meno di 20 giorni – non è certo la più semplice da gestire in presenza di un pericolo di questo genere.

Il direttore della Wiesn, Clemens Baumgaertner, aveva spiegato pochi giorni fa che gli organizzatori si sarebbero presi tutto il tempo necessario per la decisione finale ma che avrebbero rispettato le direttive sanitarie federali, statali e cittadine. E proprio il presidente del Land bavarese Markus Soeder e il sindaco di Monaco, Dieter Reiter, hanno annunciato il doloroso stop alla festa per quest’anno. Continua a leggere

Ci sarà l’Oktoberfest? Entro giugno la decisione finale

Sappiamo bene che in questo momento ci sono, senza dubbio, cose più importanti a cui pensare. Ma da appassionati di Oktoberfest ci siamo posti la domanda sulla possibilità che la grande kermesse birraria di Monaco di Baviera venga organizzata quest’anno, vista l’emergenza sanitaria che ha investito tutto il mondo, Germania compresa.

L’interno della Pschorr Braurosl, una delle più grandi “tende” dell’Oktoberfest

 

La risposta è arrivata proprio nelle scorse ore dal sito ufficiale della festa e dalle parole di Clemens Baumgärtner direttore della manifestazione monacense che richiama ogni anno tra i 6 e i 7 milioni di visitatori nei suoi 420mila metri quadrati, nonostante prezzi non certo a buon mercato e in costante salita, almeno fino al 2019.
Una risposta che, per il momento, non può che essere interlocutoria. Continua a leggere

Siete pronti per l’Oktoberfest 2018?

Il motto è quello di sempre, e sarà proclamato come sempre dal sindaco, il signor Dieter Reiter, a mezzogiorno, nel momento in cui sarà aperta la prima botte. «O’zapft is». È stappata.

Sabato 22 settembre, a Monaco di Baviera, apre l’Oktoberfest 2018 (proseguirà fino al 7 ottobre), la più grande festa birraria (e non solo) al mondo, un appuntamento che si ripete con poche eccezioni – legate ai periodi di guerra – fin dal lontano 1810 e che richiama decine di migliaia di visitatori anche dall’estero, con gli italiani che sono tra i più numerosi e assidui frequentatori dei tendoni. In tutto sono attesi almeno 6 milioni di persone, anche se il record assoluto che risale al 1985 è di 7,1 milioni.

Continua a leggere

Diego, l’unico italiano nel “sancta sanctorum” della mitica HB di Monaco

Viaggiare verso la Baviera per partecipare all’Oktoberfest è una cosa comune a tanti italiani (vale anche per chi scrive su Malto Gradimento…). Per tutti, o quasi, la partecipazione alla grande festa monacense è fine a se stessa: birra, divertimento e quindi ritorno alla vita quotidiana. Ma c’è anche chi, all’Oktoberfest, ha trovato la vocazione: non parliamo di sacerdozio ma di scelta professionale, ciò che è accaduto qualche anno fa al protagonista di questa intervista.

ratskeller

L’ingresso di una storica birreria nel centro di Monaco, la seconda patria di Diego Bernori

Diego Bernori, veronese di classe 1968, un passato da pallavolista capace di arrivare fino in Serie A, trovò la folgorazione proprio in occasione di un’Oktoberfest di tanti anni fa: si innamorò di Monaco e della birra bavarese a tal punto che divenne il suo lavoro, prima in Italia e poi in Germania. Ciò gli ha permesso di arrivare a sedersi a pieno titolo in un particolare “olimpo” dove sono ammessi pochissimi stranieri, come vedremo. Abbiamo incontrato Diego a Varese nei giorni scorsi, durante una degustazione guidata di birre franconi (Krug) organizzata da “Luppoli e Uva” al “Romagnam” di via Dazio Vecchio.  Continua a leggere

Oktoberfest, verso il divieto a zaini e borse

L’Oktoberfest, come già vi abbiamo raccontato in passato, è un po’ la nostra festa del cuore, non solo per la birra – come molti sapranno, in Baviera si trova di meglio – ma per tutto ciò che ruota intorno alla grande kermesse che da oltre 200 anni viene organizzata a Monaco, nella celebre area chiamata WiesnPortaleOkt

Un evento che, purtroppo, potrebbe subire qualche limitazione per quanto riguarda l’edizione 2016, a causa delle recenti azioni terroristiche che hanno colpito la città (la strage al centro commerciale Olympia) e la regione circostante (il kamikaze di Ansbach, l’aggressore su un treno nei pressi di Würzburg).  Continua a leggere

Scocca l’ora dell’Oktoberfest, i consigli di Malto Gradimento

oktoberfestplakat-2015E siamo arrivati alla numero 182. L’area di Theresienwiese, non lontana dal centro di Monaco di Baviera, sta per ospitare una nuova edizione della festa della birra più grande, importante e famosa del mondo, la vera e propria Oktoberfest.

Una gigantesca macchina da birra, cibo, musica, divertimento (e affari) che a nostro avviso, per un bevitore/appassionato, dovrebbe essere visitata e vissuta almeno una volta nella vita. Magari seguendo qualche suggerimento per evitare problemi e per godersi in pieno lo spirito di una festa che secondo noi non dev’essere presa solo come pretesto per “fare il pieno”, ma che può davvero rappresentare un momento di divertimento speciale. Continua a leggere

Cosa avete perso all’Oktoberfest?

OkfestC’è chi lascia sulle panche uno zaino, chi fa cadere un mazzo di chiavi, chi perde il proprio cellulare. Cose che capitano in una festa con 6 milioni e mezzo di partecipanti e che puntualmente si ripetono a ogni edizione dell’Oktoberfest di Monaco di Baviera (conclusasi lo scorso 5 ottobre), dove alle normali distrazioni si sommano quelle dovute ai fiumi di birra che scorrono dai mass, alle bocche, alle pance a… Continua a leggere

Via all’Oktoberfest: i consigli per i neofiti

FranzMonacoSiete pronti per l’ O’Zapft’is? Mi spiego meglio, per i meno esperti: siete pronti per l’apertura ufficiale della Oktoberfest di Monaco di Baviera, con la sfilata dei cavalli e il primo boccale spillato dal sindaco in persona?
Il conto alla rovescia è terminato: domani – sabato 20 settembre – nella gigantesca area di Theresenwiese inizierà la festa della birra più bella, famosa e importante del mondo. Continua a leggere

Oktoberfest: cosa vi siete persi?

CuoriOKTL’edizione 2013 dell’Oktoberfest, la numero 180 della serie in 203 anni, è terminata da qualche giorno, tanto che al Wiesn gli operai stanno completando le operazioni di smontaggio delle gigantesche tende e di tutte le strutture costruite per la festa della birra più grande del mondo.
Alle sue spalle la grande kermesse di Monaco di Baviera si lascia però, tra le altre cose, una quantità clamorosa di oggetti smarriti; per raccontarvi questo particolare mondo ci affidiamo al sito Stylight che ha realizzato un’infografica molto interessante e simpatica e che ha scelto di proporla ai lettori di Malto Gradimento.

Continua a leggere

Pronti per l’Oktoberfest? Ecco come affrontarla

logo-oktoberfest-2013Quando Christian Ude, sindaco in carica, stapperà con un colpo di martello la prima botte esclamando «O Zapft’ is», la 180a edizione dell’Oktoberfest di Monaco di Baviera darà ufficialmente il via a due settimane di divertimento a base di birra, con milioni di visitatori pronti a prendere d’assalto le 14 “tende” e tutte le attrazioni collaterali installate all’interno del celeberrimo Bavaria Ring.
L’Oktoberfest attrae ogni anno decine di migliaia di turisti italiani, probabilmente i più numerosi tra i tantissimi che arrivano dall’estero per gustarsi la più grande festa del mondo dedicata alla birra. Per orientarsi a Monaco e a d’ Wiesn – altro termine per indicare l’evento – è utile arrivare preparati in modo da non incorrere in brutte sorprese e non guastare così la trasferta. Continua a leggere