Una settimana di festa per la birra artigianale italiana

Il conto alla rovescia è terminato: da questa mattina – lunedì 4 marzo – in tutto lo stivale ha preso il via la terza edizione della “Settimana della birra artigianale italiana”, evento inventato dal romano Andrea Turco (che con il suo Cronache di Birra è uno dei divulgatori più vivaci e letti del panorama nazionale) e dall’agenzia di comunicazione Artsia. (QUI IL SITO UFFICIALE)
Da oggi a domenica prossima quindi, è un brulicare di eventi e iniziative: il conteggio, nel momento in cui scriviamo, è arrivato a un totale di 487 iniziative ma il numero potrebbe crescere ancora con qualche novità dell’ultim’ora.

Un dato è finora certo: giovedì scorso è stato scavalcato il numero di eventi programmati lo scorso anno, e anche questo nel suo piccolo dimostra la sempre crescente attenzione verso il mondo della birra artigianale nel nostro paese. Andrea Turco è giustamente soddisfatto: «e spero che tutti colgano lo spirito con cui stiamo proponendo questa iniziativa» spiega a Malto Gradimento, spirito che sta tra la divulgazione, l’approfondimento e il divertimento. Le iniziative sono per tutti i gusti, anche se a dodici mesi di distanza siamo costretti a rilevare come il Varesotto continui a mostrare poco interesse. Strano, per un territorio che propone alcune eccellenze riconosciute da anni e altre esperienze in crescita evidente.
La tirata di orecchie è prima di tutto un’autocritica, perché avevamo pensato a un appuntamento targato Malto Gradimento che purtroppo non è potuto andare in porto: ci riproveremo nel 2014. Il panorama della nostra provincia è quindi molto risicato e ce ne dispiace; un applauso particolare va dunque a quei pochi che invece hanno lanciato le proprie proposte: a loro vanno anche i nostri complimenti.

PROMOZIONI – Due i locali che propongono promozioni legate alla Settimana, entrambi a Gallarate. Il primo è Le ghiottonerie di Cecilia“, negozio che propone prelibatezze enogastronomiche nel centro cittadino. Durante l’intera settimana la proposta lega la birra al maté: per ogni birra artigianale acquistata viene infatti regalato un sacchettino di tisana Yerba Maté ad alto contenuto di caffeina. Il secondo è invece il Birrificio di Gallarate dove le proposte sono due: con “birra&birra” si possono acquistare bottiglie o cartoni di artigianale con la formula del “paghi 2 prendi 3”; con “panuozzo&birra” si può invece abbinare un panuozzo (panino gigante e farcito fatto con l’impasto della pizza) a una birra artigianale a 10 euro.

EVENTI – Per quanto riguarda gli eventi, ci rifacciamo ai nostri amici di Happy House Beer che hanno già anticipato i festeggiamenti organizzando una visita guidata al “Croce di Malto” di Trecate con 25 partecipanti, sabato 2. I ragazzi di HHB hanno infatti allestito una cena, mercoledì 6 marzo, al Circolo S. Eugenio di Tornavento (Lonate Pozzolo) con quattro portate abbinate ad altrettante birre sempre di Croce di Malto, alla presenza del mastro birrai Alessio Selvaggio. Per questo evento però i posti sono già esauriti.
Sempre HHB organizza altri due appuntamenti, anche se fuori dal territorio varesotto: giovedi 7 dalle ore 21 degustazione guidata al pub Wallaby in via Rossini 7 a Magenta, con bottiglie del Birrificio di Lambrate (info: 02/9790372). Domenica 10 dalle ore 17 sino ad esaurimento scorte saremo invece, appuntamento a Galliate al pub Gallo d’oro di via Gramsci: in degustazione la “Rebelde” del birrificio Orso Verde di Busto Arsizio spillata a pompa.

LEGGI ANCHE
Lanciata la “Settimana” 2013 (8 gennaio 2013)
Intervista ad Andrea Turco (9 febbraio 2012)

1 thought on “Una settimana di festa per la birra artigianale italiana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *