Gallarate: tre giorni di birra all’ombra del Broletto

La prima edizione, nel 2018, arrivò sullo sfiorire dell’estate, la seconda che inizia questa sera – venerdì 14 giugno – è stata invece posizionata allo sbocciare della stagione calda e ai protagonisti annunciati aggiunge qualche novità curiosa e interessante. Ritorna a Gallarate, fino a domenica 16, “Birre in Broletto”, il festival organizzato dall’associazione culturale “Asse della Birra” di cui vi abbiamo già parlato diverse volte in passato. Una entità che ha riunito sotto un’unica bandiera una serie di locali coalizzati per sostenere il movimento della birra artigianale tra il Varesotto e l’Altomilanese.

A questo “Broletto 2019” – la sede è appunto l’elegante Palazzo Broletto di via Cavour 2 – parteciperanno quindi gli stand de il Barbaresco (che di locali ne ha due, a Legnano e Gallarate), del Barley House di Gallarate, del Rex Bibendi di Castellanza e del Legnano Brauhaus. Ognuni stand presenterà una selezione di etichette generalmente disponibili in ciascun locale, con il Barbaresco che darà spazio alle Birre del Tasso Alcolico, il progetto creato un paio di anni or sono con la supervisione di Kuaska.  Continua a leggere

Schigi racconta la birra dedicata al Negroni, inventata insieme a Fantôme

Non è ancora arrivata in Italia, neppure sulla tavola di uno dei suoi “genitori”, ma sta già suscitando una certa curiosità, un po’ per il tema che è stato sviluppato nel corso della sua produzione, un po’ per via dei due personaggi che la hanno ideata e creata.

Foto: da Untappd

Rossa, alcolica (siamo al 7,5%, comunque molto meno del cocktail da cui prende il nome), di certo originale: in attesa di valutarla nel bicchiere, spendiamo senza alcun dubbio questi tre aggettivi per parlare della Fantôme Negroni, nata a inizio primavera dalla fantasia di Dany Prignon e di Schigi D’Amelio e finalmente messa in commercio nel suo paese natale, il Belgio. E proprio Schigi – birraio di Extraomnes a Marnate – ha deciso di raccontare a Malto Gradimento come è scaturita l’idea di creare una birra dedicata a uno dei cocktail più famosi al mondo.  Continua a leggere

Cambio al vertice di Carlsberg Italia: lascia Alberto Frausin

Cambiamento importante al vertice di Carlsberg Italia, la branca “tricolore” della multinazionale danese della birra che possiede e gestisce a Induno Olona la grande unità produttiva che tutti conoscono come “Birrificio Poretti”.

Alberto Frausin, per 12 anni al vertice di Carlsberg Italia

Dopo una dozzina di anni, infatti, il CEO Alberto Frausin (nella foto) lascerà il proprio incarico e verrà sostituito dal manager greco Alexandros Karafillides che ha all’attivo ruoli di primaria importanza sia in Mythos sia in Olympic Brewery, due aziende brassicole elleniche già parte del gruppo Carlsberg.  Continua a leggere

Anche il “Birrificio in mostra” ha aperto la sua tap-room

È tempo di aggiornare la ormai lunga lista dei birrifici varesini dotati di un proprio locale di mescita, che sia esso un brewpub, un ristorante, una birreria o una più semplice “tap room”. Se ormai a Venegono Inferiore il nuovo spazio aperto al pubblico di “The Wall” è diventato realtà (ne abbiamo parlato QUI, sabato 8 giugno l’inaugurazione ufficiale ma il locale è già aperto), dallo scorso fine settimana anche alle porte della Valganna, a pochi metri dal moloch “Poretti”, è possibile gustare birra artigianale a pochi metri dal locale di produzione.

Continua a leggere

Migliaia di presenze e birre in forma: è stato un gran Varese Beer Festival

Abbiamo lasciato trascorrere qualche ora dal “gong” finale, prima di tornare a parlare sul blog del Varese Beer Festival numero 3, il secondo di primavera, che abbiamo portato in scena (accanto agli amici di Mondovisione, i principali organizzatori) nell’area feste della Schiranna. Non era facile, visto il meteo perfido di questa fine maggio, ripetere l’esperienza di un anno fa quando l’esordio del VBF fu salutato da una tre giorni di sole e sereno spettacolare.

Invece, anche stavolta, il festival è stato un successo. Non lo diciamo noi, che siamo parte in causa, ma lo raccontano gli addetti ai lavori (dai birrai agli addetti alla cucina fino ai ragazzi che hanno animato il mercatino) e – crediamo – i partecipanti che hanno raggiunto Varese per trascorrere qualche ora nel mondo delle birre artigianali.  Continua a leggere

Vi aspettiamo alla Schiranna: il VBF è pronto al decollo!

Siamo pronti. L’avventura di questo terzo Varese Beer Festival, iniziata di fatto dodici mesi fa, al momento di chiudere i battenti della prima e riuscitissima edizione, e consolidatasi nelle prime settimane del 2019, è arrivata al momenti di aprire i cancelli al pubblico. E vale la pena scrivere quattro righe di presentazione, non tanto per parlare dei birrifici presenti o delle attività collaterali (lo abbiamo già fatto), quanto per ragionare sull’impatto che il VBF può avere per il movimento della birra artigianale in provincia di Varese.

Continua a leggere

Elezioni, cene di gruppo, fotografie: le iniziative collaterali del Varese Beer Festival

Quando si pensa a un festival della birra, le prime informazioni richieste sono – giustamente – quelle che riguardano i produttori presenti, il numero di stand, l’elenco delle birre a disposizione, le modalità di acquisto e degustazione. O, in seconda battuta, si guarda in direzione della cucina per scoprire quali prelibatezze possono essere scelte per accompagnare le bevute. Ma una kermesse come il Varese Beer Festival sa offrire anche tanto altro e in questo articolo scopriremo le attività e le possibilità collaterali che potrete trovare alla Schiranna nel prossimo fine settimana, tra venerdì 24 e domenica 26 maggio.

A proposito, ci preme ricordare due cose: la prima è che il VBF si tiene in un’area completamente coperta per quanto riguarda sia gli stand sia la zona ristorante, quindi potrà essere fruibile senza problemi anche in caso di maltempo. La seconda è che la manifestazione ha scelto di essere “plastic free”: i bicchieri in policarbonato sono tranquillamente pulibili e riutilizzabili mentre posate e stoviglie utilizzate saranno o biodegradabili o lavabili.  Continua a leggere

Per il lancio del nuovo brewpub, “The Wall” ha creato una birra all’ibisco

Quando nel novembre scorso realizzammo la nostra inchiesta sui locali strettamente collegati ai birrifici (la potete rileggere CLICCANDO QUI) segnalammo la possibilità della nascita di un secondo pub a marchio “The Wall” dopo quello già attivo da anni nel quartiere Isola di Milano. Una previsione che sei mesi dopo diventerà realtà all’interno della sede del birrificio varesotto, e cioè nel grande edificio di Venegono Inferiore che ospita le attività dell’azienda condotta da Stefano Barone fin dalla sua apertura, cinque anni or sono.

Proprio in occasione del quinto compleanno quindi, ci sarà l’inaugurazione ufficiale del “The Wall Brewpub” situato al primo piano del birrificio (che si trova in via Kennedy, ovvero la statale “Varesina”, poco dopo la rotatoria dell’Esselunga) e impreziosito da ben dieci spine ma anche di una cucina attrezzata dalla quale usciranno soprattutto piatti di carne (hamburger e griglia) oltre a taglieri e contorni vari.

Continua a leggere

Varese Beer Festival, si fa sul serio: ecco i 12 stand della Schiranna

A due settimane dall’evento, l’attesa per il nuovo Varese Beer Festival è ormai palpabile. E oggi – lunedì 13 maggio – è la data in cui rendiamo nota la composizione degli stand che animeranno la kermesse organizzata nell’area feste (24-26 maggio) di via Vigevano, nei pressi della località “Schiranna” di Varese.

Dodici i birrifici (o comunque le postazioni) dalle quale gli appassionati di birra artigianale potranno esaudire i loro desideri e la loro curiosità: tre produttori arrivano dalla provincia di Varese (e un quarto stand è ugualmente radicato sul territorio), gli altri provengono dal resto della Lombardia ma anche da qualche altra regione. Vediamo nel dettaglio l’elenco, in attesa di conoscere le singole birre proposte.  Continua a leggere

Tra Castellanza e Lurago si festeggiano le tripel e le pils

Sull’asse immaginario tra Castellanza e Lurago Marinone, per il terzo anno consecutivo vanno in scena in contemporanea (all’incirca) due manifestazioni dedicate ad altrettanti stili birrari molto famosi e importanti, in due sedi particolarmente conosciute e apprezzate dagli appassionati.

Cominciamo dalla nostra provincia, zona Sud, perché a Extraomnes Bier&Cibo (il locale di Castellanza legato al notissimo birrificio di Marnate) ci sarà nell’intera giornata di sabato 11 maggio il “Tripel Pride”, festival tutto dedicata allo stile birrario tipico del Belgio.  Continua a leggere