Benvenuta “Uncle Dog”, la “birra da spiaggia” dell’Orso Verde

Il birrificio “Orso Verde”, capostipite del movimento artigianale in provincia di Varese, negli ultimi mesi ha (finalmente) scelto di seguire una strada più vivace dal punto di vista della comunicazione delle proprie attività. Qualche novità interna ha permesso, tra l’altro, al mitico Cesare Gualdoni di dedicarsi maggiormente al suo ruolo di frontman dell’azienda di Busto Arsizio ma anche alla sala cottura che proprio in questi giorni ha prodotto una novità assoluta.

Da questa settimana è infatti disponibile in una manciata di locali la nuova “Uncle Dog”, una american wheat che sarà poi presentata ufficialmente sabato 9 giugno in occasione della festa “Beer at Bear” organizzata proprio nella sede dell’Orso Verde in via Petrarca 2, a Busto.  Continua a leggere

Varese Beer Festival, un bell’esordio e un sogno realizzato

A poco più di ventiquattr’ore dalla chiusura dei battenti dell’area feste di via Vigevano, possiamo dare ai nostri lettori un primo giudizio – di parte e interessato, mica lo neghiamo – dell’edizione di esordio del Varese Beer Festival, evento al quale Malto Gradimento ha partecipato nelle vesti di “fiancheggiatore” degli organizzatori, e cioè della cooperativa Mondovisione.

E il giudizio, per quanto ci riguarda, è decisamente positivo: il VBF ha portato alle porte della Città Giardino migliaia di persone – oltre 3.000 quelli che hanno acquistato uno “starter pack” e quindi hanno bevuto, circa 4.000 i presenti totali (i numeri sono ufficiosi in attesa di dati ufficiali, ma non dovremmo discostarci troppo) – che sono venute a contatto con 12 produttori selezionati (e almeno 70 birre) per garantire un alto livello qualitativo. La nostra scelta era proprio quella di puntare forte sulla possibilità di fare cultura brassicola, permettendo però a un alto numero di persone (e non solo a chi è già appassionato) di vivere qualche momento a contatto con i produttori, gli specialisti, gli operatori del settore. Crediamo – è la nostra esperienza personale – che gran parte del pubblico del Varese Beer Festival sia tornata a casa con qualche nozione in più, con qualche curiosità soddisfatta, con una certa voglia di tornare a bere artigianale, e artigianale locale in particolare (i birrifici erano tutti lombardi e piemontesi).

Continua a leggere

Varese Beer Festival, buon fine settimana a tutti

Ragazzi, si comincia: in questo preciso momento i cancelli del primo Varese Beer Festival si sono aperti all’area feste di via Vigevano, alla Schiranna. Non preoccupatevi per il maltempo: siamo attrezzati e al coperto in tutte le aree chiave.

Preoccupatevi piuttosto di scegliere bene: ci sono 12 birrifici e più di 70 birre a vostra disposizione. Da assaggiare, annusare, guardare, gustare e – se volete – discutere, tra di voi o con i produttori.

Continua a leggere

I protagonisti del VBF – 12) Diciottozerouno

A due giorni dall’ideale “taglio del nastro”, concludiamo la rassegna dei birrifici partecipanti alla prima edizione del VBF – Varese Beer Festival, in programma tra venerdì 18 e domenica 20 maggio nell’area feste di via Vigevano alla Schiranna (dove solitamente si tiene la festa del Pd).

Il dodicesimo e ultimo – ma solo in ordine di lancio – birrificio presente arriva da relativamente vicino: si tratta di “Diciottozerouno”, realtà attiva da alcuni anni in quel di Oleggio Castello in provincia di Novara. Il birrificio deve il suo curioso nome al fatto che in origine i responsabili si dividevano tra l’orario di ufficio – che terminava appunto alle 18 – e il tempo dedicato alla birra, cioè dalle 18.01 in avanti. Un nome simpatico e originale che è giustamente rimasto anche quando l’attività brassicola ha preso il sopravvento.  Continua a leggere

I protagonisti del VBF – 11) Menaresta

Direttamente da Carate Brianza, arriva un altro birrificio storico a ingrossare le fila dei partecipanti al Varese Beer Festival, ormai in rampa di lancio alla Schiranna anche – lo ricordiamo a tutti – anche in caso di brutto tempo: si beve e si mangia al coperto, senza alcun problema.

Si tratta di Menaresta, birrificio assai legato al proprio territorio il cui nome prende il nome dal fiume Lambro con un simbolo che riproduce la classica sperada, la tipica acconciatura femminile in uso in Brianza fino all’inizio del ‘900 (avete presente la Lucia dei “Promessi Sposi”?).  Continua a leggere

I protagonisti del VBF – 10) Bi-Du

Se da un lato il Varese Beer Festival – 18/20 maggio all’area feste di via Vigevano alla Schiranna – darà spazio a diversi birrifici emergenti, dall’altro celebrerà l’attività di alcuni produttori che hanno fatto la storia del mondo artigianale italiano nell’ultimo ventennio.

Nelle scorse puntate di questa rubrica vi abbiamo già segnalato la presenza del Birrificio Italiano e dell’Orso Verde, oggi tocca a un terzo birrificio che si è imposto già tanto tempo fa all’attenzione degli appassionati su scala nazionale. Si tratta del “Bi-Du”, attualmente basato a Olgiate Comasco ma nato e cresciuto a Rodero, sede sia del primo impianto di produzione sia del brewpub nel quale tantissimi lombardi e ticinesi hanno avuto il primo contatto con la birra artigianale a partire dal lontano 2002Continua a leggere

Un weekend per celebrare le pils (a Lurago) e le tripel (a Castellanza)

Viaggeranno a braccetto anche quest’anno i due eventi organizzati a pochi chilometri di distanza e dedicati a due stili birrari diversi ma popolari e molto amati: le pils e le tripel.

L’appuntamento è per il prossimo fine settimana nelle sedi di due birrifici noti e molto apprezzati: il “Pils Pride”, giunto ormai alla sua 12a edizione nella consueta cornice del “Birri” (Birrificio Italiano) di Lurago Marinone e il più giovane “Tripel Pride” che da due anni si festeggia all’Extraomnes Bier&Cibo di Castellanza.

Continua a leggere

I protagonisti del VBF – 9) Orso Verde

Backdoor Bitter, Nubia, Wabi, Amaranta… alzi la mano chi non ha mai ordinato almeno una di queste birre prodotte nella sala cottura artigianale più storica dell’intera provincia di Varese, quella del celebre “Orso Verde” di Busto Arsizio.

La creatura nata dal coraggio e dalla bravura di Cesare Gualdoni (tra l’altro, due volte presidente di giuria del Concorso Malto Gradimento!) è stato il primo birrificio nostrano a imporsi a livello nazionale, una decina di anni or sono, e prosegue tutt’ora nella propria attività a suon di bottiglie apprezzate, valide e spesso esaurite in breve tempo grazie alla passione dei clienti.  Continua a leggere

I protagonisti del VBF – 8) The Wall

Non è difficile, per noi di Malto Gradimento, presentare l’ottavo dei birrifici che prenderanno parte alla prima edizione del Varese Beer Festival. E non è difficile neppure per voi lettori identificarlo, visto che questo produttore ha collaborato spesso con il nostro blog e in particolare con il nostro concorso per homebrewers.

Il birrificio di oggi infatti è “The Wall”, azienda nata nel 2013 a Venegono Inferiore per iniziativa dell’imprenditore Stefano Barone e ormai ben radicata tanto nel panorama locale del Varesotto, tanto in quello nazionale come dimostrano anche i recenti riconoscimenti assegnati dalla guida Slow Food 2019 (QUI l’articolo).  Continua a leggere

I protagonisti del VBF – 7) Stradaregina

Restiamo in Lombardia ma andiamo a toccare la Lomellina per incontrare il settimo protagonista della 1a edizione del Varese Beer Festival. Alla Schiranna, tra il 18 e il 20 maggio prossimi, sarà presente anche un produttore vigevanese, abbastanza giovane ma molto valido: Stradaregina.

Il birrificio è nato nel 2012 su iniziativa di Alessio Sabatini e Andrea Branchini e ha scelto di specializzarsi sulle sour, birre a fermentazione spontanea che vengono realizzate attraverso alcuni assemblaggi (blend) di annate diverse ma anche con affinamenti in botti di legno, spesso con l’aggiunta di frutta di stagione. Continua a leggere