E alla fine si chiamerà “Beerlinghina”

Nei giorni scorsi vi avevamo preannunciato la produzione della seconda birra marchiata “Birrificio Sociale di Malnate”, una english special bitter che farà compagnia alla golden ale “Cotta 14”, prima nata all’interno del progetto che avvicina il mondo della solidarietà a quello di malti e luppoli.

Ora possiamo anche annunciarvi il nome di battesimo della esb malnatese, scelto dopo un sondaggio realizzato attraverso la pagina Facebook del birrificio. Si chiamerà dunque Beerlinghina”, gioco di parole noto soprattutto a chi abita da quelle parti: la Birlinghina è infatti la strada che porta da Malnate in direzione del vicino comune di Cagno costeggiando la valle del Lanza.

Continua a leggere

Le prime novità birrarie del 2019, nel varesotto

Tra il gennaio appena terminato e il febbraio che ha da poco preso il via, i birrifici del Varesotto hanno rilasciato – o messo in produzione – alcune novità. In attesa di assaggiarle, vale la pena fare il riassunto di questa prima “ondata” di birre neonate: ne contiamo quattro da altrettanti produttori. Nell’ordine Orso Verde, 50&50, In Mostra e Sociale di Malnate. Ecco il… servizio completo!

Continua a leggere

Malnate, un altro passo avanti per il Birrificio Sociale

Nato ufficialmente poco più di un anno fa – era il settembre 2017 – il Birrificio Sociale di Malnate continua sul percorso che si era prefissato al momento della sua fondazione. La meta ultima è produrre birra su un impianto proprio (anche aperto al pubblico che volesse realizzare la propria cotta), utilizzando anche dipendenti diversamente abili.

Per arrivare a quel punto però, i responsabili – coordinati da Thomas Mentasti – stanno seguendo una road map fatta di tanti passi intermedi. Uno di questi porta proprio la data di oggi, venerdì 16 novembre 2018, giorno in cui sono state ufficialmente aperte le porte dell’iniziativa ai disabili.

Continua a leggere

Apre il punto vendita del Birrificio Sociale di Malnate

Sabato 29 settembre è una nuova data importante per il Birrificio Sociale di Malnate: è il giorno in cui la realtà della città alle porte di Varese (QUI gli articoli di Malto Gradimento) aprirà per la prima volta il proprio spazio vendita.

Thomas Mentasti presenta il progetto del Birrificio Sociale al Varese Beer Festival

Il locale si trova in piazza Repubblica 2, in una piazzetta interna dove aveva sede la ex macelleria “Cereda”. Qui i responsabili del progetto hanno previsto un’apertura settimanale al sabato, tra le ore 10 e le 12, in cui sarà possibile acquistare la birra malnatese (che per ora è prodotta sull’impianto di Serra Storta a Buscate) che ha già preso piede in città e nei dintorni.

Continua a leggere

La prima cotta del Birrificio Sociale di Malnate

Il progetto del primo “birrificio sociale” della provincia di Varese prosegue.

Dopo il nostro articolo e la successiva presentazione alla cittadinanza, il BS di Malnate ha iniziato a proporre le proprie birre ai potenziali clienti, sia pubblici sia privati e oggi – venerdì 6 ottobre – ha realizzato la prima cotta in assoluto.  Continua a leggere

Il Birrificio Sociale di Malnate muove i primi passi

Una buona idea non passa mai di moda, neppure dopo quattro anni dal seme che l’ha fatta nascere. Lo sa bene Thomas Mentasti, il coordinatore di un progetto che sta finalmente per vedere la luce: quello di impiantare a Malnate un birrificio sociale, e cioè una struttura (inedita per la provincia di Varese) per la produzione di birra nella quale possano essere impiegate persone svantaggiate ma anche un impianto aperto a tutti coloro che vogliono fare pratica oppure autoprodurre la birra come avviene nelle Kommonbrauerei tedesche.

«Finalmente il progetto sta germogliando – racconta Mentasti in anteprima a Malto Gradimento e VareseNews – Io, con alcuni amici, ho la passione per l’homebrewing ma già da tempo avevamo pensato alla realizzazione di un birrificio sociale. Una proposta rimasta dormiente fino a quando in Comune a Malnate sono stati fatti alcuni incontri denominati “Intesa in Comune”, nel corso dei quali la nostra idea ha trovato terreno fertile. Un paio di anni fa è stato creato un gruppo di lavoro e ora siamo pronti alla prima fase che ci porterà ad avere un impianto per la produzione».  Continua a leggere