Nel 2020 non ci sarà il Varese Beer Festival

La macchina organizzativa era già avviata da tempo, l’elenco dei birrifici partecipanti era praticamente pronto (con qualche soluzione nuova, rispetto al passato) ed era gelosamente custodito nelle nostre tasche. C’era già anche una bella fetta del programma di intrattenimento musicale mentre andavano solo definiti alcuni dettagli riguardanti l’area gastronomica.

Insomma, il Varese Beer Festival era in rampa di lancio, ma oggi purtroppo siamo costretti a interrompere il conto alla rovescia (l’appuntamento sarebbe stato per fine maggio) e annunciare la cancellazione – a causa di Covid-19 – del grande evento della Schiranna dedicato alla birra artigianale.

Continua a leggere

Birre artigianali a domicilio, i servizi attivi nel Varesotto

Articolo aggiornato alle 16,45 di venerdì 3 aprile
(aggiunti tre nuovi servizi e riorganizzato l’elenco: dopo Varese città trovate in ordine alfabetico le località dove hanno sede i venditori. In fondo, i servizi di e-commerce tradizionali)

All’inizio dell’emergenza coronavirus – a proposito: state tutti bene? – pubblicammo su Malto Gradimento le decisioni dei gestori di locali e pub che – a Varese e provincia – trattano di birra artigianale. Allora segnalammo i luoghi rimasti aperti al pubblico e gli orari e le restrizioni da rispettare. Ora che le normative si sono ulteriormente ristrette, l’ultima “mossa” possibile è quella della consegna a domicilio (mi raccomando: prendendo tutte tutte tutte le precauzioni necessarie). Ecco dunque le segnalazioni che abbiamo raccolto. Vi ricordiamo anche che su VareseNews è attiva una mappa interattiva dedicata a tutte le categorie merceologiche che effettuano il servizio a casa: la trovate CLICCANDO QUI.

Veniamo quindi alla birra artigianale: cercheremo di aggiornare quotidianamente l’elenco ma abbiamo bisogno della vostra collaborazione. Segnalateci le iniziative in corso a maltogradimento@gmail.com o attraverso la messaggistica della nostra pagina Facebook ufficiale.

Continua a leggere

“Vetra” e “The Wall”: birre e beneficenza per combattere il coronavirus

Nei giorni scorsi abbiamo iniziato ad aggiornare con costanza un articolo del blog nel quale sono indicati i servizi di consegna di birre artigianali a domicilio in provincia di Varese. Un elenco che con il tempo si è allungato e che, crediamo, è già stato utile per diversi appassionati che in questo modo possono ricevere a casa le bottiglie giuste per affrontare questo periodo di quarantena forzata a causa del coronavirus.

Nell’aggiungere nomi all’elenco, ci siamo imbattuti anche in due iniziative particolari che meritano di ricevere un’evidenza speciale, quelle imbastite da Vetra – il giovane ma quotato birrificio con stabilimento a Caronno Pertusella – e da The Wall, l’azienda che ha sede a Venegono Inferiore e che molti nostri lettori conoscono a fondo visto che per diversi anni la struttura ha collaborato per il Concorso Malto Gradimento. Continua a leggere

Orari speciali e consegne a casa: quelli che “dribblano” il coronavirus

AGGIORNAMENTO del 27 febbraio – La parziale variazione delle disposizioni regionali ha permesso a molti locali di riaprire i battenti seppure con limitazioni legate, soprattutto, alla necessità di servire al tavolo i clienti. Il nostro consiglio, se volete bere artigianali nel Varesotto, è quello di dare un’occhiata alle pagine Facebook dei vari locali. In media, comunque, il servizio è ripreso quasi ovunque. Grazie

—-

Il caso limite e anche il più divertente è stato quello di un pub di Lecco, il “Shamrock Irish Pub”, che ha deciso di affrontare la situazione legata al coronavirus con un escamotage favoloso: alzare la saracinesca per un solo minuto al giorno – tra le 17,59 e le 18 – così da non interrompere la lunghissima “striscia” di aperture che sfiora i 2.200 giorni consecutivi, Natali, Capodanni e Ferragosti compresi.

I ragazzi dello “Shamrock” e la loro decisione goliardica (poi in parte “rientrata”, perché il pub potrà lavorare ugualmente dal lato ristorante) però sono solo un esempio di quello che i gestori di pub stanno mettendo in atto per fronteggiare le ordinanze emesse dalle autorità per contrastare il diffondersi dell’epidemia. L’attuale regolamentazione regionale prevede che bar, pub e birrerie non possano restare aperti dopo le ore 18, mentre la normativa non tocca i ristoranti che per il momento mantengono gli orari tradizionali.

AVVISO: se altri locali che trattano principalmente la birra artigianale devono comunicare qualche variazione, lo possono fare scrivendo a maltogradimento@gmail.com. Cercheremo di aggiornare l’articolo di continuo. Continua a leggere