Un pullman da Gallarate per andare a “Le Birre della Merla”

Uno dei festival birrari italiani più originali è senza dubbio “Le Birre della Merla”, raduno che si tiene annualmente a Montegioco, il minuscolo paese piemontese della Val Grue (a Sud-Est di Tortona, non lontano da località più note come Volpedo o come la Castellania dove nacque Fausto Coppi) famoso per aver dato la sede e il nome al birrificio di Riccardo Franzosi, uno dei personaggi simbolo del movimento artigianale italiano.

Proprio Franzosi è stato promotore, fin dal 2008, della manifestazione ospitata dall’agriturismo Cascina Capanna che “rischia” di tenersi con temperature assai basse e, perché no, di essere allietata dalla presenza della neve. Del resto i giorni in cui si tiene sono proprio quelli “della merla”, alla fine di gennaio, e la scelta non è certo casuale.

Le date per il 2020 di “Birre della Merla” sono quelle a cavallo del mese: si comincia venerdì 31 gennaio (dalle ore 18 alle 24) per proseguire sabato 1 (dalle 12 alle 24) e domenica 2 febbraio (dalle 12 alle 20). Gli organizzatori hanno già annunciato la presenza della “Mummia”, forse la birra più iconica tra quelle già di per sé originali inventate da Franzosi.

Il festival è da sempre meta anche degli appassionati del Varesotto (del resto Orso Verde è storicamente uno dei birrifici presenti) che, talvolta, condividono viaggio e pernottamento. Quest’anno una iniziativa a riguardo è organizzata dai due locali gallaratesi che propongono esclusivamente birra artigianale, il Barley House e il The Cave. Nella giornata di domenica 2 infatti, sarà possibile raggiungere Montegioco in pullman, con partenza da Gallarate alle 10 e ritorno in città in serata. La proposta ha già raccolto diverse adesioni ma, spiegano i responsabili, ci sono ancora posti liberi: il costo del viaggio è fissato in 15 euro. Per prenotare il proprio sedile – entro lunedì 20 gennaio – si può contattare via WhatsApp il numero 348-8732802 oppure le pagine Facebook dei due locali (attraverso Messenger). Ne varrà la pena.

Segui la pagina di MALTO GRADIMENTO su Facebook 
Segui il profilo di MALTO GRADIMENTO su Instagram

Gallarate dà il benvenuto alle dieci spine di “The Cave”

Se il Barley House è stato (ed è ancora) un avamposto dedicato alla birra artigianale a Gallarate, da questo fine settimana la città – terza per popolazione in provincia di Varese – avrà un secondo e più grande punto di ritrovo per quanto riguarda gli appassionati del mondo craft.

Foto: Christian Pagani

Con un’inaugurazione lunga tre giorni – da venerdì 27 a domenica 29 – prende infatti il via l’avventura di “The Cave”, un locale particolare fin dall’ubicazione: il nome infatti (significa “la Grotta”) deriva dal fatto che il pub-ristorante-birreria si estende in un ampio seminterrato al quale si accede dal cortile dell’antico circolo cooperativo della frazione di Caiello e quindi anche l’allestimento interno è stato pensato appositamente con uno stile particolare.

Continua a leggere

Gallarate: tre giorni di birra all’ombra del Broletto

La prima edizione, nel 2018, arrivò sullo sfiorire dell’estate, la seconda che inizia questa sera – venerdì 14 giugno – è stata invece posizionata allo sbocciare della stagione calda e ai protagonisti annunciati aggiunge qualche novità curiosa e interessante. Ritorna a Gallarate, fino a domenica 16, “Birre in Broletto”, il festival organizzato dall’associazione culturale “Asse della Birra” di cui vi abbiamo già parlato diverse volte in passato. Una entità che ha riunito sotto un’unica bandiera una serie di locali coalizzati per sostenere il movimento della birra artigianale tra il Varesotto e l’Altomilanese.

A questo “Broletto 2019” – la sede è appunto l’elegante Palazzo Broletto di via Cavour 2 – parteciperanno quindi gli stand de il Barbaresco (che di locali ne ha due, a Legnano e Gallarate), del Barley House di Gallarate, del Rex Bibendi di Castellanza e del Legnano Brauhaus. Ognuni stand presenterà una selezione di etichette generalmente disponibili in ciascun locale, con il Barbaresco che darà spazio alle Birre del Tasso Alcolico, il progetto creato un paio di anni or sono con la supervisione di Kuaska.  Continua a leggere

I primi appuntamenti di rilievo del 2019

Salutato il 2018, e in attesa del primo grande evento di portata nazionale (la proclamazione del Birraio dell’Anno a Firenze: QUI l’articolo), nei locali e nei luoghi della birra artigianale riprendono gli appuntamenti che hanno come obiettivo la diffusione della cultura brassicola a vario titolo.

In questo mese di gennaio, ci permettiamo di segnalare due serate che a nostro avviso meritano di essere segnate in rosso sull’agenda degli appassionati. E a queste aggiungiamo il primo “Meet and Greet” organizzato dal Rolling Goat di Cassano Magnago che venerdì 11 gennaio (dalle 18 alle 2 di notte) avrà come ospiti i birrai di due aziende trentine, Passion Brewery e Birrificio Rethia.  Continua a leggere

Il Broletto di Gallarate ospita l’esordio de “L’asse della birra”

Per la neonata associazione “Asse della Birra”, di cui vi abbiamo parlato in anteprima nello scorso mese di luglio (CLICCATE QUI) è giunto il momento di presentarsi al pubblico degli appassionati. Tra venerdì 14 e domenica 16 settembre, il bel cortile del Broletto di Gallarate ospita infatti la prima manifestazione “firmata” dall’Asse, realtà che – lo ricordiamo – riunisce cinque locali impegnati a promuovere la birra di qualità.

La rassegna gallaratese presenterà circa 50 birre alla spina fornite da diversi produttori decisamente quotati: da Elav a Cr/ak, da Canediguerra a Brewfist, da Hammer a Birrone (e altre ancora) senza dimenticare le “case” locali come Extraomnes, 50&50, L’Orso Verde o il gruppo del Tasso Alcolico.  Continua a leggere

Tra Busto e Gallarate è… derby alla birra

Scorre buona birra tra Busto Arsizio e Gallarate dove nel prossimo fine settimana, a distanza ravvicinata, sono in programma due appuntamenti di primissimo piano per il mondo brassicolo della nostra zona, legati tra l’altro a due marchi molto gettonati nel corso della prima edizione del Varese Beer Festival.

Ci sono infatti meno di dieci chilometri di strada tra via Petrarca a Busto Arsizio e via Verdi a Gallarate, le sedi dei due eventi che catalizzeranno l’attenzione degli appassionati varesotti e altomilanesi nelle prossime ore.

Continua a leggere

Unionbirrai BT, corso di primo livello a Gallarate

Il piccolo ma accogliente Barley House di Gallarate sarà la base per un corso di degustazione di alto livello. Quello organizzato da Unionbirrai Beer Tasters, il gruppo interno all’omonima associazione di categoria (Unionbirrai, appunto) formato da degustatori ed esperti che si occupa di diffondere la cultura brassicola in Italia, anche attraverso momenti di formazione.

Il corso in programma a Gallarate si articolerà nell’arco di dieci serate (tutte al lunedì dalle ore 21) nei mesi di febbraio (5, 12 e 26), marzo (5,12, 19 e 26) ed aprile (9, 16 e 23).  Continua a leggere

VareseNews (con Malto Gradimento) ospite al Barley House di Gallarate

Sulle pagine di Malto Gradimento parliamo raramente della nostra “casa madre”, ovvero di VareseNews, che tiriamo in ballo solo per occasioni importanti.

Ed è importante, per noi, la celebrazione dei 20 anni di un giornale che ha radicalmente cambiato il mondo dell’informazione locale e che (per come è strutturato e per la storia che ha alle spalle) rappresenta una rarità virtuosa nel mondo del giornalismo italiano.  Continua a leggere

Un giovane manager varesino a capo di AB InBev Italia

La provincia di Varese resta uno snodo importante per il mondo italiano della birra, anche a livello industriale. Se infatti alle porte del capoluogo continua a operare l’antica birreria Poretti, da anni battente bandiera danese (leggi Carlsberg), in quel di Gallarate si trova la sede italiana del colosso AB InBev, la multinazionale che ha sede a Lovanio e che ha un fatturato globale di 45,5 miliardi di dollari.

La foto istituzionale di Davide Franzetti

Proprio a Gallarate si è registrato nei giorni scorsi un importante cambio della guardia, quello dell’amministratore delegato di AbInbev Italia. Del ruolo è stato investito un giovane manager varesino: si chiama Davide Franzetti, non ha ancora compiuto 38 anni ed è originario di Caravate, a due passi dal Lago Maggiore. (Anticipando possibili domande: no, non siamo parenti anche se viviamo a pochi chilometri di distanza e ci conosciamo da anni).

Continua a leggere

Il cuore (pedonale) di Gallarate dà il benvenuto a Barley House

Apre in via San Giovanni Bosco il primo beer shop di Gallarate: si chiama Barley House e dietro al bancone ci sono due amici appassionati di birra artigianale, Michele Budelli e Simone Castiglione.

17523589_10212206505268697_1045668645311158069_n

Michele e Simone ai posti di combattimento

Michele – che è anche homebrewer – ha partecipato anche a due edizioni del Concorso Malto Gradimento e racconta l’approccio del nuovo locale come luogo d’incontro: «Abbiamo deciso di intraprendere questa strada, dopo anni di birrificazione casalinga, perché sentivamo la mancanza di un posto vicino casa dove poter vivere a 360 gradi questa passione, un luogo in cui entrare per fare due chiacchiere con un amico, mangiare una pizza d’asporto o progettare la prossima birra da brassare a casa con i propri “soci”». Continua a leggere